Come preparare la marmellata di limoni e arance

Le marmellate fatte in casa sono buone, genuine e si possono gustare su una buona fetta di pane, sulla crostata o nelle torte. Ecco la ricetta golosa per fare una buona marmellata da tenere pronta in dispensa


A colazione o come merenda su due fette di pane fresco la marmellata è un ottimo ingrediente, fa bene alla salute e fornisce la quantità di energia necessaria per affrontare la giornata.

Oggi vi parliamo della marmellata di arance e limoni, una ricetta facilissima da fare in casa. Dal retrogusto leggermente amarognolo, ottima a colazione e non solo, deliziosa da spalmare sul pane o per farcire torte e crostate, possiamo prepararla in semplici mosse e gustare un'ottima conserva genuina, ma ricordate di sterilizzare sempre i vasetti prima dell’utilizzo. Ecco la ricetta.

Ingredienti

  • 10 arance;

  • 2 limoni;

  • zucchero;

  • 2 stecche di cannella.

Procedimento

  1. Con un coltello tagliamo la parte esterna della scorza di una metà delle arance. È importante evitare la parte bianca perché amara. Mettiamo da parte le scorze.

  2. Ora puliamo tutte le arance e tagliamo la polpa delle arance a pezzettini.

  3. Ora dobbiamo stabilire la quantità di zucchero. In questa ricetta lo zucchero corrisponde al 50% del peso della frutta (pulita). Ad esempio 1kg di frutta = 500 g di zucchero.

  4. Quindi pesiamo la polpa per calcolare la quantità di zucchero necessaria. 

  5. Versiamo in un tegame la frutta e lo zucchero. Aggiungiamo un paio di stecche di cannella, mescoliamo bene e accendiamo il fuoco.

  6. Lasciamo cuocere per 45 minuti a fiamma alta, mescolando di tanto in tanto.

  7. Nel frattempo portiamo sul fuoco due pentolini d'acqua. Riprendiamo le scorze che abbiamo tenuto da parte e tagliamole a striscioline sottili.

  8. Facciamo cuocere le scorze in un pentolino per 3 minuti. Poi le scoliamo e le trasferiamo al secondo pentolino facendo cuocere per altri 3 minuti. In questo modo perderanno il gusto amaro.

  9. A questo punto le scoliamo e le uniamo alla pentola con il resto della marmellata.

  10. Durante gli ultimi 10-15 minuti di cottura è necessario mescolare più spesso per evitare che la marmellata si attacchi alla pentola.

  11. In questa fase la marmellata comincia ad addensarsi e il tempo di cottura può variare in base al tipo di arance utilizzate.

  12. Spegniamo il fuoco ed eliminiamo le stecche di cannella.

Conservazione

Prepariamo i vasetti sterilizzati e li riempiamo con la marmellata bollente. Chiudiamoli bene usando capsule nuove e mettiamoli a testa in già fino al raffreddamento. In questo modo si formerà il sottovuoto e la marmellata potrà essere tenuta in dispensa fino a 12 mesi. Per chi vuole conservarla più a lungo è necessario seguire un altro passaggio. Dopo il raffreddamento dei vasetti inserirli in una pentola piena di acqua in modo che siano completamente sommersi e farli bollire per altri 20 minuti. In questo modo la marmellata si conserva fino a 24 mesi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

Torna su
BariToday è in caricamento