Bari-Brescia, le pagelle: Garofalo super, Defendi fantasma

Il migliore in campo è Garofalo, autore del bel gol dell'1-1 e autentica spina nel fianco nella retroguardia del Brescia per tutta la partita. Il peggiore è Defendi, autore di un quarantacinque minuti da ectoplasma

Ecco le pagelle di Bari-Brescia. Garofalo sugli scudi, Defendi ectoplasma.

VOTI:

BARI(4-3-3) - Lamanna 6; Crescenzi 5, Borghese 6, Claiton 6,5, Garofalo 7; De Falco 5,5, Bogliacino 6, Scavone 5,5(56'Cavanda 6); Forestieri 5, Castillo 6, Defendi 4(46'Stoian 5,5). Allenatore: Vincenzo Torrente(in panchina Tavarilli).

BRESCIA(3-5-1-1) - Arcari 5; Zoboli 5,5, Martinez 6, De Maio 6,5; Rossi 6, Budel 6,5, Mandorlini 5,5(66'Nana 5,5), Vass 5, Daprelà 6; El Kaddouri 6,5; Piovaccari 6(74'Feczesin sv). Allenatore: Alessandro Calori.

ARBITRO: Viti 6 - Dirige senza affanni una gara piuttosto corretta e senza episodi degni di nota a livello disciplinare.

MIGLIORI TODAY

Garofalo 7 - Partita super. Corre dal primo all'ultimo minuto mostrando una freschezza atletica impensabile in questo momento della stagione. Corona la sua gara con una rete da esterno offensivo puro.

Claiton 6,5 - Non sempre impeccabile dal punto di vista difensivo, si riscatta grazie alla sua esperienza e alla sua capacità aerea che lo portano ad essere nel posto giusto al momento giusto ad inizio ripresa quando sfrutta al meglio l'incertezza di Arcari per siglare il gol del definitivo 2-2.

PEGGIORI TODAY

Defendi 4 - Gioca titolare per via delle non perfette condizioni di Stoian ma mette in campo quarantacinque minuti di nulla cosmico. Tavarilli lo toglie ad inizio ripresa ma è come se al San Nicola stasera non fosse mai arrivato. Un ectoplasma.

Crescenzi 5 - Lo avevamo detto qualche turno fa: il suo serbatoio è vuoto. Ha finito la benzina e la differenza di prestazioni rispetto alla prima parte di stagione è lampante: spinge poco e si dimostra in affanno anche in copertura, come dimostra sul gol del 2-1 bresciano quando pasticcia regalando palla a De Maio.

Forestieri 5 - La partita sarebbe da sette visto che ci mette la solita furia agonistica condita da sprazzi di classe nel dribbling che creano spesso la superiorità numerica. Ma il gol che si divora dopo venti minuti grida vendetta. Non è un bomber, e questo lo sanno tutti, ma per uno con i suoi piedi tirare in quel modo a tu per tu con il portiere è quasi da reato...

Potrebbe interessarti

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • Bocca in fiamme per il peperoncino? I rimedi per togliere il bruciore

  • Lattosio e intolleranza: come riconoscere i sintomi

  • Dolce al palato e ricco di proprietà: i benefici del fico

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • "Le urla, poi quel bimbo adagiato sugli scogli: in quel momento abbiamo pensato solo a ciò che potevamo fare"

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Scomparso da due giorni a Modugno: 52enne ritrovato senza vita

  • Tentato omicidio Gesuito in zona Cecilia, arrestato il boss Andrea Montani: "Agì per vendicare morte del figlio"

  • Weekend del 24 e 25 agosto: tutti gli eventi a Bari e provincia

Torna su
BariToday è in caricamento