Accordo Lega Navale-Senior Italia Cultura Sport: iniziative nelle strutture pugliesi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Siglato il protocollo d’intesa tra la Lega Navale Italiana e Senior Italia Cultura Sport. L’accordo, firmato alla presenza di Maurizio Gemignani (Presidente Nazionale della Lega Navale Italiana) e Agostino Mattera (Presidente Nazionale di Senior Italia Cultura Sport), consentirà a tutte le strutture nazionali dei due enti di usufruire e sviluppare iniziative condivise. Una grande opportunità di integrazione tra generazioni, grazie ad un’importante risorsa come il mare, che è tra i punti forti del nostro Paese. Il protocollo d’intesa consentirà di poter prendere parte a tutte le attività sportive e sociali dei due enti. «Questa firma segna l’avvio della fase attuativa di un progetto che – ha dichiarato Maurizio Gemignani – vedrà le strutture periferiche della Lega Navale Italia ed i soci di Senior Italia Cultura Sport interagire per una serie di obiettivi: far conoscere e diffondere la cultura e l’amore per il mare, guardando anche al sociale, all’ambiente e allo sport. Con questo accordo le due parti collaboreranno fattivamente, creando un’integrazione importante tra nuove e vecchie generazioni». «Questa collaborazione – ha dichiarato Agostino Mattera – è ritenuta prioritaria e ambiziosa dalla nostra associazione, visto il prestigio della Lega Navale Italiana. Senior Italia Cultura Sport è una rete associativa nazionale, che nasce come emanazione della grande famiglia di Senior Italia Federanziani; ha una capillarità sul territorio ed una presenza numerica di quasi 4 milioni di associati. Il nostro obiettivo è quello di voler fornire a tutti gli associati un focus specifico sull’aspetto sportivo, del benessere e dei corretti stili di vita. La collaborazione con la Lega Navale Italia prende vita soprattutto dalla richiesta di molti nostri associati che chiedono di poter praticare la nautica e la cultura marinaresca con una loro partecipazione attiva. Chi non conosce tale settore, invece, risulta essere interessato alla conoscenza di questo ambito sportivo e culturale».

Torna su
BariToday è in caricamento