Arbitro aggredito a Japigia, ridotta squalifica alla Virtus Palese: esclusione di un anno

Il giudice sportivo di secondo grado ha rivisto la pena per la società: il 9 marzo scorso l'aggressione al direttore di gara Francesco Albore al termine di una gara del Campionato regionale Under 17

Riduzione di pena e non più una radiazione, seppur a tempo determinato: il secondo grado della giustizia sportiva ha reso meno pesante la punizione per la Virtus Palese dopo l'aggressione al giovane arbitro di calcio Tiziano Albore avvenuta lo scorso 9 marzo al campo 'Variato' di Japigia al termine dell'incontro valevole per il campionato regionale Under 17 contro la Levante 2008. Inizialmente la società palesina era stata radiata a tempo determinato dai campionati, oltre ad essere di conseguenza esclusa dal torneo in corso. 

L'appello ha invece visto ridursi la pena all'eslusione per un anno dal campionato Allievi Under 17. Ridotta anche la squalifica al dirigente Francesco Scioscia, inibito fino al 20 giugno 2022.

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Spaghettata di San Giovanni: tradizione e semplicità in pochi ingredienti

  • Bari Wireless: come navigare gratuitamente su Internet con un proprio PC portatile o smartphone

  • Menta, pepe di Cayenna, aglio e altri rimedi naturali per allontanare le formiche

I più letti della settimana

  • Si avvicina all'auto e tenta di portar via un bimbo di 5 anni: bloccato dai carabinieri

  • Dopo il bagno a Pane e Pomodoro, la brutta sorpresa: "Sparita la borsetta con soldi e cellulare"

  • Da Bari a Savona con camera da letto, pensili e bici sul tetto dell'auto: fermato automobilista nel Modenese

  • Tornano le aperture serali dei mercati settimanali: a luglio e agosto bancarelle al calar del sole

  • Scontro sulla statale 16: quattro veicoli coinvolti, traffico rallentato in direzione sud

  • "Scippata della borsa" a due passi dl lungomare: giovane studentessa derubata di soldi e documenti

Torna su
BariToday è in caricamento