Confronto Proto-Matarrese in tv. Intanto sabato i tifosi protestano

Acceso botta e risposta televisivo fra Alessandro Proto, presidente dell'omonima agenzia di consulting aziendale, e un legale della famiglia Matarrese sulla querelle relativa alla mancata cessione societaria. Intanto i tifosi si preparano a una contestazione che avrà luogo sabato

Nonostante la trattativa per l'acquisizione dell'AS Bari da parte della cordata di imprenditori rappresentata da Alessandro Proto sia andata in fumo, l'argomento riguardante la cessione societaria continua a tenere banco: oggi c'è stato un acceso confronto diretto fra lo stesso imprenditore milanese e l'avvocato Francesco Biga, rappresentante della famiglia Matarrese. Il tutto è andato in onda in diretta televisiva durante la trasmissione 'Il bianco e il rosso - TB sport' condotta da Enzo Tamborra mettendo (forse) definitivamente in chiaro le posizioni reali delle parti in causa.

LE SPIEGAZIONI DI PROTO - A spiegare ancora una volta, dopo i chiarimenti effettuati la scorsa settimana, i motivi che hanno portato allo stop della trattativa ci ha pensato Alessandro Proto che, in collegamento telefonico, ha dichiarato: "I primi di maggio ho contattato personalmente l'avv. Beppe Matarrese chiedendogli se il Bari fosse in vendita. La sua risposta è stata affermativa e mi ha messo in contatto con il legale che si occupa delle trattative per la cessione del club, l'avv. Trisorio Liuzzi. Ho contattato l'avvocato chiedendo cosa occorreva per iniziare una trattativa e mi risposero che il primo passaggio fondamentale era il patto di riservatezza che mi avrebbero inviato immediatamente.
Passarono molti giorni ma il patto non mi giunse cosi ricontattai il legale e il patto di riservatezza mi arrivò in data 24 maggio. Tale patto è stato firmato dal sottoscritto ed era pronto per essere inviato ai legali dei Matarrese per essere controfirmato. In quei giorni ci giunse una mail dall'avvocato del Bari che ci richiedeva i nomi dei soggetti interessati al Bari. Comunicammo che avremmo fornito tutti i dati, nonchè le referenza bancarie, a patto che ci venisse firmato il patto di riservatezza. Da quel momento calo' il silenzio sulla trattativa e non abbiamo più ricevuto risposte. Per accelerare i tempi,abbiamo quindi deciso di far esporre la Proto consulting e di offrire referenza bancarie dirette. Intestai il patto di riservatezza alla mia società, allegando anche le referenza bancarie richieste, ma ancora una volta il patto di riservatezza controfirmato dai Matarrese non ci è mai giunto!"


LA REPLICA DELL'AVVOCATO BIGA - Puntuale è arrivata la replica dell'avv.Biga, rappresentante in studio della famiglia Matarrese: "Subito dopo essere stati contattati dal Dott.Proto abbiamo inviato il patto di riservatezza che deve essere firmato dai soggetti realmente intenzionati ad acquistare il Bari, non dai che li rappresenta. Dopo di che la Proto consulting si è esposta direttamente ma, stando a nostre indagini fatte in rete, abbiamo ritenuto che la Proto consulting fosse una società d'intermediazione non idonea a trattare l'acquisizione di una squadra di calcio dato che il suo oggetto sociale non prevede questa possibilità. Ribadisco quanto detto tempo fa e cioè che il Bari costa zero euro e chi vuole comprarlo deve solo dare delle referenze bancarie!"
Una risposta, quella dell'avvocato Biga, smentita apparentemente da una nota inviata subito dopo la trasmissione da Alessandro Proto e resa disponibile dal sito Orgoglio barese:
"In riferimento alle ennesime menzogne dette ancora oggi dai rappresentanti del Bari, invio l'oggetto sociale della Alessandro Proto Consulting dal quale si evince che può acquistare partecipazioni (di conseguenza acquistare società). In riferimento a quanto accaduto oggi è ben chiaro che l'AS Bari non vuole rinviare il patto di riservatezza controfirmato per avere in ricezione le necessarie garanzie e iniziare dunque una trattativa per la vendita del Bari".


OGGETTO SOCIALE
"La prestazione di consulenza e la formazione di personale nel settore del marketing e management in Europa. La consulenza aziendale, assicurativa, finanziaria e immobiliare all'estero e l'organizzazione di eventi in relazione allo scopo sociale. La società può occuparsi della promozione e vendita di merci e servizi, nonché acquistare partecipazioni e concedere finanziamenti. La società può acquistare immobili all'estero. La società potrà svolgere ogni altra attività connessa con lo scopo sociale o atta a promuoverlo".

ALESSANDRO PROTO CONSULTING

I TIFOSI SBOTTANO E ORGANIZZANO UNA PROTESTA - Nel frattempo il tam tam mediatico della vicenda ha avuto una cassa di risonanza enorme tanto da indurre i tifosi, stanchi delle "farse messe in piedi dall'attuale proprietà", a organizzare una protesta che avverrà sabato 18 giugno alle ore 21 presso piazza Prefettura. La protesta, si spera pacifica, si preannuncia di grosse dimensioni visto che il gruppo creato ad hoc su Facebook per promuovere l'iniziativa raccoglie oltre 5mila persone.
 

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

  • Piscine all'aperto a Bari e dintorni: quali e dove sono

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

  • Giornata da incubo sulla statale 16: auto fuori strada in direzione nord

  • Scontro sulla statale 16, auto si ribalta all'altezza di Cozze

  • Ragazzo picchiato a Palese, Decaro chiama il padre: "Aggredito perché bitontino"

Torna su
BariToday è in caricamento