As Bari, Garzelli si congeda: "Tre anni difficili, ma abbiamo messo in sicurezza il club"

L'ex dg biancorosso lascia: "Avevo deciso da tempo di non proseguire questa esperienza lavorativa"

"La mia missione era mettere in sicurezza il club ristrutturandolo sul piano economico. Avendo raggiunto l'obiettivo e avendo iscritto la squadra al prossimo campionato di B considero terminata la mia esperienza nel Bari". Si è congedato così Claudio Garzelli, ex dg del club pugliese, salutando la proprietà nelle persone dei fratelli Matarrese (Michele, Vincenzo e Antonio).

Dirigente serio e misurato, lascia il Bari dopo aver ricoperto nelle ultime tre stagioni varie posizioni dirigenziali, da amministratore delegato a direttore generale. "Abbiamo affrontato tre anni difficili nei quali - spiega Garzelli - abbiamo tenuto in piedi la società creando le condizioni per un rilancio con il possibile ingresso di nuovi soci o di una nuova proprietà. Il nostro lavoro ha ricevuto riconoscimenti. L'ultimo è del direttore generale della Lega calcio di Serie A, Marco Brunelli: si è complimentato per come abbiamo superato problemi economici e la querelle del calcioscommesse". "Avevo deciso da tempo di non proseguire questa esperienza lavorativa - conclude Garzelli - ma per non turbare l'ambiente non avevo mai fatto cenno in dichiarazioni pubbliche. La società non ha una cultura del lavoro collegiale, e questo elemento per me era più di una aspirazione". "In molti frangenti sono stato solo nel decidere, anche per non influire sui miei collaboratori. I tifosi? Mi hanno criticato, ma quando ho spiegato la necessità di vendere a gennaio per far quadrare i conti avevo cognizione della nostra situazione e così è arrivata una nuova penalizzazione. Il futuro? Ho altri incarichi nel calcio e mi dedicherò con maggiore intensità a questi". (Ansa)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Verso le Primarie del centrodestra per le Comunali 2019, fissati i primi punti: "Consultazioni gratuite"

  • Cronaca

    Tribunale del Riesame conferma carcere per Tommy Parisi: esclusa l'aggravante mafiosa

  • Cronaca

    Video anti-aborto proiettato in un Liceo di Monopoli, il garante dei minori: "Vergognosa informazione deviante"

  • Cronaca

    Ventenne fermato a Bari con l'accusa di terrorismo, interrogatorio in carcere: nelle chat anche foto del Vaticano

I più letti della settimana

  • Scontro tra due furgoni e un compattatore sulla Statale vicino Brindisi: muore 26enne barese

  • Droga per le piazze della 'Bari bene': banda pusher in manette, presi 'quelli di Gomorra'

  • Finisce con la vettura contro un albero, muore un automobilista. Moglie ricoverata in codice rosso

  • Blitz 'Holy drug', smantellate piazze di spaccio a Bari e nell'hinterland: i nomi dei 17 arrestati

  • Colpo d'arma da fuoco al volto, autotrasportatore ucciso sulla statale 16: forse un tentativo di rapina

  • Guerra tra clan baresi per ''controllare" il quartiere Madonnella: 13 persone in manette

Torna su
BariToday è in caricamento