Bari Calcio, i Matarrese aspettano il rilancio di Montemurro

L'offerta della cordata di acquirenti non avrebbe soddisfatto la proprietà. Pronta la risposta con alcune eccezioni: pochi 10 milioni, troppo dilazionati nel tempo. Intanto Bari punito dalla Covisoc: 2 punti di penalizzazione

C'è ancora distanza tra Matarrese e Montemurro nell'infinita trattativa per il passaggio di consegne del Bari calcio. L'offerta ufficiale del duo composto all'imprenditore della Nuova Grigliati e i Rapullino non avrebbe soddisfatto la proprietà biancorossa, pronta a rispondere per iscritto alla proposta dell'acquirente, sollevando le proprie perplessità, effettuando alcune deduzioni. Nella lettera che verrà inviata dal board dell'As Bari sarà contenuta una richiesta chiarimenti sull'offerta ricevuta: in pratica si invita il compratore a rivedere al rialzo il corrispettivo di 10 milioni indicato per l'acquisto del club, al momento ritenuto inadeguato, nonché a ridurre i tempi della rateizzazione del pagamento, attualmente dilazionabili in 10 anni.

La risposta arriverà sulla scrivania di Paolo Montemurro entro i termini di validità della proposta, ovvero, al massimo, lunedì. L'offerta non sarebbe ritenuta soddisfacente anche per via di alcune clausole che potrebbero scattare in caso di penalizzazioni all'avvio della prossima stagione, arrivate (-2 punti) proprio ieri dal giudice sportivo. L' offerta poi potrebbe anche cambiare visto l'andamento delle comproprietà, che, allo stato attuale, ha visto un esborso di alcune centinaia di migliaia di euro da parte della società per riconfermare Bellomo, Romizi, Sabelli, De Falco e Fedato, in pratica l'ossatura della squadra dello scorso anno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La trattativa quindi, non è affatto chiusa. Oggi ci sarà un'ulteriore riunione interna alla proprietà, alla quale sarà presente Antonio Matarrese, nella quale verrà fatto il punto della situaizone. Atteso, a questo punto, un eventuale rilancio da parte di Montemurro e Rapullino. In caso contrario l'affare potrebbe naufragare definitivamente, lasciando il Bari alla deriva. Intanto il dg del Bari, Claudio Garzelli, commenta così il -2 inflitto dalla Commissione disciplinare nazionale: "La penalizzazione di due punti era ampiamente prevista. Sta nelle regole. Non avevamo la possibilità di pagare gli stipendi ad aprile e sapevamo che avremmo avuto una sanzione per la stagione 2013-2014".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Mascherine stampate in 3D con filtro intercambiabile, il progetto parla barese: "Stiamo partendo con la produzione"

  • Party di compleanno per i 18 anni nonostante i divieti coronavirus: in casa arriva la Polizia, scattano multe salatissime

  • Incendio all'alba in un ristorante a Bitritto, fiamme distruggono il 'Ranch'

  • Coronavirus in Puglia, 163 nuovi positivi: nel Barese registrato un decesso

Torna su
BariToday è in caricamento