Serie D, Bari-Messina 2-0: Piovanello e Neglia risolvono una gara complicata

Nel primo tempo palo di Brienza su punizione, il Bari soffre ma la sblocca nella ripresa con Piovanello. Poco dopo il raddoppio di Neglia. Invariato il vantaggio di 9 punti sulla Turris

L'esultanza dei galletti dopo la rete di Piovanello (© foto SSC Bari)

Il 2019 del Bari inizia con il piede giusto. La squadra di Cornacchini ha battuto 2-0 il Messina nella prima gara del girone di ritorno di Serie D grazie alle reti di Piovanello e Neglia, siglate entrambe nella ripresa. 

Il successo contro i siciliani che navigano nei bassifondi della classifica è meno scontato di quanto il risultato non possa suggerire. I galletti, infatti, pur colpendo un palo nelle prime fasi dell'incontro hanno faticato a trovare la via del goal terminando la prima frazione di gara a reti bianche. Nella ripresa, nel miglior momento della formazione ospite, il Bari è riuscito a colpire con Piovanello, abile a sfruttare un perfetto assist di Simeri. Dopo il vantaggio la gara si è messa in discesa e il Bari ha trovato il raddoppio con Neglia, subentrato nel finale di primo tempo al posto dell'infortunato Floriano. I pugliesi hanno avuto diverse chance per arrotondare il risultato ma alla fine si sono accontentati di un 2-0 che consente di mantenere inalterato il vantaggio di 9 punti sulla Turris, vittoriosa 5-0 sul Roccella. 

Bari da record

Eguagliato il record della stagione 1974-1975, quando in Serie C i galletti riuscirono a conservare l'imbattibilità per 18 turni consecutivi. Ora la classifica del Girone I recita: Bari 46, Turris 37, segue il Marsala, staccato a 30 punti. I biancorossi sono ora attesi da due impegni consecutivi in trasferta sui campi di Sancataldese e Cittanovese.

Il racconto di Bari-Messina

Prima occasione del match al 7’: galletti vicinissimi all’1-0 con il palo esterno colpito da Brienza su calcio di punizione dal limite dell’area di rigore. Al 10’ tentativo del Messina con una conclusione di Amadio controllata senza problemi da Marfella. La risposta biancorossa arriva pochi istanti più tardi un destro a giro di Floriano che sfila di poco a lato alla sinistra di Lourencon. Al quarto d’ora, Simeri riesce a calciare dopo aver vinto il duello fisico con l’imponente Sambinha ma il suo tiro è debole e non crea apprensione all’estremo difensore messinese. Col passare dei minuti il ritmo cala e il Messina si difende con più ordine rendendo più difficile lo sviluppo della manovra offensiva per i padroni di casa. Al 26’ ci prova Zappalà di testa, deviando un calcio piazzato dalla trequarti di Genevier, pallone fuori.

Minuto 35, splendida azione corale del Bari: Floriano lascia sul posto Sambinha, va sul fondo e serve un traversone basso per l’accorrente Piovanello che da pochi passi mette fuori. Altra occasione clamorosa per i galletti con Simeri lanciato a tu per tu con Lourencon, il numero 9 tenta il lob ma calibra male e l’occasione sfuma. Nel finale di primo tempo Cornacchini perde Floriano per un problema muscolare, al suo posto Neglia. Il neo-entrato nel primo dei due minuti di recupero tenta un destro dai 25 metri ma il pallone è debole. Il primo tempo va in archivio senza reti. 

Nessun cambio al rientro dagli spogliatoi per l’inizio della ripresa, che vede tornare in campo il Bari con un buon piglio offensivo. Al 59’ brivido per la squadra di Cornacchini: Marfella valuta male un cross di Arcidiacono, il Messina per poco non sfiora il vantaggio con un'acrobazia di Amadio, si salvano in calcio d’angolo i biancorossi. Sugli sviluppi del corner ci prova Biondi con una conclusione imprecisa. Insiste la squadra ospite con un colpo di testa di Janse, para Marfella senza indugi. Risposta immediata del Bari con una gran conclusione dalla media distanza di Hamlili.

I biancorossi la sbloccano al 61’ con un goal di Piovanello che di testa, insacca sul perfetto cross dalla sinistra di Simeri. Rete di grande importanza che spezza la pressione offensiva dei siciliani. Si fa perdonare con un perfetto assist il centravanti che nel primo tempo aveva fallito una ghiotta occasione per sbloccare l'incontro. Un paio di minuti più tardi è lo stesso Simeri a sfiorare il raddoppio con un sinistro a giro indirizzato all’incrocio dei pali sventato da un gran riflesso di Lourencon.

Il goal del 2-0 sembra nell’aria e arriva al 66’ con la firma di Neglia, freddo a concludere col mancino un contropiede magistrale del Bari nato dopo una punizione da posizione pericolosa per gli ospiti. In vantaggio di due reti, Cornacchini richiama Brienza e inserisce Pozzebon, subito pericoloso con un destro potente da fuori area che però non scende abbastanza e termina alto sopra la traversa.

Nel finale il Messina perde per infortunio Biondi, sostituito da Ba Siny. A 5’ dal termine, spazio anche per Iadaresta, che prende il posto di Simeri. Al terzo minuto di recupero chance per il 3-0 biancorosso, Neglia cerca Pozzebon che arriva con un attimo di ritardo, poi riconquista la sfera e calcia ma Lourencon si oppone, Iadaresta fallisce la ribattuta ma era in offside. Bertini fischia la fine: il Bari porta a casa la prima vittoria del 2019.

Il tabellino di Bari-Messina 2-0

BARI (4-2-3-1) - Marfella; Aloisi, Di Cesare, Cacioli, Nannini; Bolzoni, Hamlili; Floriano (40’ Neglia), Brienza (67’ Pozzebon), Piovanello; Simeri (86’ Iadaresta). A disp.: Siaulys, Mattera, Bianchi, Feola, Liguori, Langella. All.: Cornacchini

MESSINA (3-5-2) - Lourencon; Ferrante, Zappalà, Sambinha; Janse (70’ Catalano), Biondi (83’ Ba Siny), Genevier, Amadio (77’ Dascoli), Barbera; Tedesco, Arcidiacono. A disp.: Meo, Cocimano, Bossa, Selvaggio, Traditi, Lundqvist. All.: Biagioni

Arbitro: Bertini di Lucca
Marcatori: 61' Piovanello (B), 66’ Neglia (B)
Note - Ammoniti: Biondi (M), Neglia (B), Bolzoni (B), Nannini (B), Zappalà. Recupero: 2’ pt, 4’ st.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • 24enne "brutalmente" violentata e minacciata di morte da una gang (forse parte di una setta): chiesti 12 anni al "capo"

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

Torna su
BariToday è in caricamento