Bari, partite le visite mediche. Doppio colpo dalla SPAL: presi Antenucci e Costa

Visite mediche per gli otto calciatori confermati dalla passata stagione. Presto si aggregheranno anche l'attaccante e il difensore prelevati dal club estense. Il 12 la partenza per il ritiro di Bedollo

Giornata importante per la SSC Bari: oggi hanno avuto inizio le visite mediche dei tesserati in vista della partenza per il ritiro di Bedollo. L'arrivo dei biancorossi in Trentino Alto-Adige è previsto nella serata di venerdì 12 e dove si alleneranno fino al 27 luglio. 

In attesa delle ufficialità dei rinnovi di contratto, le prime visite di idoneità vedono protagonisti otto calciatori in rosa nella scorsa stagione: si tratta di Di Cesare, Bolzoni, Feola, Floriano, Hamlili, Nannini, Neglia e Simeri. Tutti saranno a disposizione del tecnico Giovanni Cornacchini, mentre il resto della squadra verrà allestito dagli uomini mercato del Bari.

Fatta per Antenucci e Costa dalla SPAL

Agli otto calciatori sopracitati, si uniranno presto anche Mirco Antenucci e Filippo Costa, entrambi della SPAL con cui il Bari ha raggiunto l'accordo. L'intesa con il club estense è stata raggiunta per una cifra che si aggira sugli 1,5 milioni di euro. Colpaccio per i galletti che si assicurano due elementi di categoria superiore che potrebbero risultare preziosissimi in un campionato difficile come la Serie C.

Presto saranno ufficializzati anche altri colpi come Kupisz, Terrani e Bifulco. Da Parma, inoltre, sono in arrivo anche il portiere Pierluigi Frattali e Manuel Scavone. Entrambi metteranno la firma su un contratto triennale, mentre il club biancorosso resta in attesa per quanto riguarda la situazione di Baraye.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Nessuna chiusura per la Saicaf, l'azienda: "Trasferimento sede in via Oberdan e riorganizzazione produttiva"

Torna su
BariToday è in caricamento