Garzelli sul calcioscommesse: "Troppo facile dar le colpe alle società"

Dopo gli ultimi sospetti su Parma-Bari, il direttore generale della squadra biancorossa commenta la vicenda del calcio scommesse:"E' troppo facile addebitare alle società la mancata vigilanza sui tesserati: i calciatori conoscono i regolamenti"

Lo scandalo calcioscommesse di allarga a macchia d'olio, e dalle intercettazioni emerge gradualmente anche un presunto coinvolgimento della squadra biancorossa. Prima la sfida di Coppa Italia Bari-Livorno, poi l'esplicito riferimento nelle intercettazioni di Bellavista ai giocatori del Bari riguardo alla partita Milan-Bari dello scorso marzo, da ultimo i sospetti su Parma-Bari disputata ad aprile.

Ma la società biancorossa prende le distanze dalle vicende di questi ultimi giorni, e lo fa attraverso la replica del direttore generale Claudio Garzelli: "Le società sembrerebbero vittime di comportamenti altrui. - ha dichiarato il dg del Bari all'Ansa - E' troppo facile addebitare alle società la mancata vigilanza sui suoi tesserati: i calciatori conoscono i regolamenti ed il divieto di scommettere. Non possiamo mica controllarli fin dentro le loro case".

"Ero al Tardini in tribuna - ha spiegato ancora, riferendosi all'ultima partita finita nel mirino degli investigatori - e gli emiliani giocarono male, mentre noi attraversavamo un buon momento". Infine l'appello ai tifosi del Bari. "Li invito a non arrivare a conclusioni affrettate. Quello che è sicuro - ha concluso Garzelli - è che, se ci sono stati comportamenti illeciti, saranno sanzionati"

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Spaghettata di San Giovanni: tradizione e semplicità in pochi ingredienti

  • Bari Wireless: come navigare gratuitamente su Internet con un proprio PC portatile o smartphone

  • Menta, pepe di Cayenna, aglio e altri rimedi naturali per allontanare le formiche

I più letti della settimana

  • Assalto armato a furgone portavalori sull'A14, scoperto il covo della banda: refurtiva recuperata, due arresti

  • Si avvicina all'auto e tenta di portar via un bimbo di 5 anni: bloccato dai carabinieri

  • Dopo il bagno a Pane e Pomodoro, la brutta sorpresa: "Sparita la borsetta con soldi e cellulare"

  • Da Bari a Savona con camera da letto, pensili e bici sul tetto dell'auto: fermato automobilista nel Modenese

  • Tornano le aperture serali dei mercati settimanali: a luglio e agosto bancarelle al calar del sole

  • Scontro sulla statale 16: quattro veicoli coinvolti, traffico rallentato in direzione sud

Torna su
BariToday è in caricamento