Bari, rinforzo in difesa: tesserato lo svincolato Diakité

L'ex difensore della Lazio era svincolato dopo la fine dell'esperienza con la Ternana nello scorso campionato. Potrà essere tesserato soltanto a gennaio a causa dei limiti della lista

Nuovo rinforzo in difesa per il Bari: il club biancorosso in mattinata ha annunciato ufficialmente l'ingaggio di Modibo Diakité sino al termine della stagione. Il difensore francese di origine maliana, era svincolato dopo aver trascorso i sei mesi da gennaio a giugno con la maglia della Ternana. 

Fisicamente un colosso (è alto 192 cm), Diakité è cresciuto nel vivaio della Lazio (con Kozak e Berardi, si infoltisce così la colonia di ex biancocelesti nel capoluogo pugliese ndr), squadra con la quale ha debuttato in Serie A, militandovi per 6 stagioni prima di trasferirsi in Inghilterra al Sunderland. Una parentesi, quella inglese, non troppo felice poiché da quel momento per il francese è iniziato un tour dell'Europa che lo ha portato a vestire le maglie di Fiorentina, Deportivo la Coruña, Cagliari, Frosinone e Sampdoria senza troppa fortuna. Si tratta dunque di un'altra scommessa del ds Sogliano che gli ha fatto sottoscrivere un accordo sino al termine del campionato. 

Sebbene al Bari serva assolutamente un difensore in più nell'immediato visti l'infortunio di Tonucci e la partenza di Masi non rimpiazzata nelle ultime ore di mercato, Diakité non potrà essere impiegato fino a gennaio. Avendo 30 anni, infatti, il franco-maliano è considerato un over, per cui allo stato attuale potrebbe giocare soltanto nel caso in cui il Bari rescindesse il contratto con un altro dei suo tesserati over. Ipotesi che appare decisamente poco percorribile, mentre a gennaio con la riapertura del mercato e la conseguente uscita di qualche esubero non ci sarà alcun problema. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

Torna su
BariToday è in caricamento