Bari, arriva un altro attaccante: preso il bomber Iadaresta dal Latina

L'esperto attaccante arriva dal Latina: con la maglia dei pontini l'anno scorso ha messo a segno ben 24 goal. Da oggi è ufficialmente a disposizione anche Bianchi, aggregatosi al gruppo nei giorni scorsi

Pasquale Iadaresta (foto Instagram)

Secondo acquisto in poche settimane per il Bari: dopo il difensore Edoardo Bianchi, il club biancorosso ha acquisito il cartellino di Pasquale Iadaresta, attaccante classe 1986, proveniente dal Latina, compagine anch'essa militante nel campionato di Serie D.

Iadaresta, un passato nelle giovanili del Napoli e anche qualche spezzone in Serie A con il Siena, ha concluso lo scorso campionato di Serie D a Latina con 24 reti. In questa prima parte di stagione, disputata con i pontini, è già andato a segno 6 volte. Alto 192 cm costituirà un'alternativa di peso per le soluzioni offensive di mister Cornacchini, andando a creare una sana competizione con gli altri due centravanti Simeri e Pozzebon. L'attaccante, che parallelamente alla sua carriera di calciatore ha conseguito la laurea in giurisprudenza, indosserà la maglia numero 18.

Il Bari, inoltre, ha reso ufficializzato l'acquisto di Bianchi, che dopo aver rescisso il suo contratto con il Torino, si era aggregato alla prima squadra lo scorso 27 novembre. "A partire da oggi - fa sapere il club biancorosso - è ufficialmente a disposizione essendo trascorsi trenta giorni dalla sua ultima partita come professionista, disputata con la Primavera del Torino il 5 novembre scorso". Vestirà la maglia numero 13.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Nessuna chiusura per la Saicaf, l'azienda: "Trasferimento sede in via Oberdan e riorganizzazione produttiva"

Torna su
BariToday è in caricamento