Cesena-Bari 1-0 | Pugliesi ko: addio Serie A

La sconfitta in Romagna condanna, se non matematicamente quasi, il Bari. Gli uomini di Mutti ci provano timidamente ma un gol di Bogdani nella ripresa decide il match. Vittoria importante per i bianconeri

Mutti ha restituito dignità al Bari, la sua gestione ha portato 7 punti in 8 partite, ma la salvezza sembra ormai un miraggio. I pugliesi hanno 11 punti di ritardo dalla quartultima, gap pressoché impossibile da colmare in sei giornate. La squadra di Mutti, che non potrà contare sullo squalificato Andrea Masiello, arriva però da due trasferte positive, con il pareggio a San Siro contro il Milan e la vittoria a Parma. Insperato quanto incredibile il pareggio ottenuto dal Cesena domenica scorsa a Palermo: sotto di due gol, la squadra di Ficcadenti ha rimontato con le reti di Parolo e Giaccherini fra 93' e 99' portando a casa un preziosissimo punto che rilancia le speranze salvezza dei romagnoli.

Un bel primo tempo a Cesena, con due squadre bisognose di punti che si sono affrontate a viso aperto fin dal primo minuto. Molti tentativi di tiro, anche se quelli realmente pericolosi sono stati una manciata. Cesena più intraprendente all'inizio, ma Bari pericoloso soprattutto in contropiede. Al 18', Antonioli salva il risultato: palla lunga per Rudolf, che controlla di petto, entra in area e tira: il portiere respinge con le gambe. Al 45', la grande chance ce l'ha anche il Cesena: Rosina crossa dalla sinistra, Giaccherini si gira di testa, Gillet si distende e tocca con una mano. In avvio di ripresa padroni di casa avanti: Giaccherini serve Bogdani al limite, l'attaccante lasciato libero si ritrova davanti a Gillet, tocco leggero e il pallone finisce molto lentamente nell'angolo in basso a sinistra della porta. Il Bari fatica a costruire l'azione, il Cesena è sempre padrone del campo. Negli ultimi minuti il Bari sta riuscendo a trattanere la palla più a lungo, facendola circolare in attesa di trovare lo spazio giusto, ma il Cesena copre bene. I ritmi cominciano a calare, ma il Bari non molla. Al 38' Antonioli decisivo: Rivas riceve un pallone in area e lascia partire il suo destro da posizione angolata. Il portiere del Cesena salva in tuffo, allontanando. Il Cesena porta a casa i tre punti in questo scontro-salvezza con un Bari che ci ha provato fino alla fine e ha giocato a viso aperto. Bel secondo tempo, ma tutta la partita è stata gradevole e giocata con coraggio. Pericoli da una parte e dall'altra, con il Bari che ha avuto le sue occasioni. Se il Cesena raggiunge il Lecce e supera la Sampdoria in classifica, il Bari rimane ancora in fondo alla classifica con soli 21 punti.

TABELLINO

CESENA-BARI 1-0
Cesena (4-3-3): Antonioli 7.5; Santon 5, Pellegrino 6, Benalouane 6, Lauro 5.5; Jimenez 6.5, Colucci 6, Parolo 6.5; Giaccherini 7, Bogdani 7 (30' st Malonga SV), Rosina 6.5 (12' st Ceccarelli 6). A disp.: Simoncini, Dellafiore, Appiah, Piangerelli, Budan. All.: Ficcadenti
Bari (4-3-2-1): Gillet 6.5; Raggi 5.5, Belmonte 5 (16' st Donati 6), Rossi 5, Parisi 6.5; Bentivoglio 5.5, Almiron 6.5 (28' st Alvarez 4.5), Gazzi 5.5; Huseklepp 5 (16' st Rivas 6.5), Ghezzal 5; Rudolf 5.5. A disp.: Padelli, Rinaldi, Codrea, Kopunek. All.: Mutti
Arbitro: Stefanini
Marcatori: 48' Bogdani;
Ammoniti: Lauro, Pellegrino, Parolo, Giaccherini, Colucci (C); Rossi, Alvarez (B);

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

Torna su
BariToday è in caricamento