Coppa Italia, Bari-Avellino 4-0: dominio dei biancorossi. Marotta ne fa due

Una partita a senso unico quella valevole per il terzo turno di coppa Italia: al San Nicola i galletti travolgono l'Avellino grazie alla doppietta di Marotta e alle reti di Caputo e Donati. Masiello sbaglia pure un rigore

L'attaccante Francesco Caputo, assieme a Marotta mattatore del match

Dopo la stentata vittoria ottenuta la settimana scorsa contro lo Spezia, il Bari cambia registro e nel terzo turno di coppa Italia travolge l'Avellino vincendo 4-0. Il poker biancorosso è servito da Marotta, autore di una sontuosa doppietta, da Caputo e dal capitano Donati. Da segnalare anche l'errore dal dischetto di Salvatore Masiello che avrebbe potuto decretare un punteggio ancora più largo in favore degli uomini di Torrente.

IL MATCH - Che sia una partita completamente diversa rispetto a quella contro lo Spezia, lo si capisce dopo una manciata di minuti: il Bari, infatti, parte a spron battuto e schiaccia gli irpini nella propria metà campo collezionando varie palle gol già nei primi giri di orologio. A provarci per primo è Caputo che per due volte si rende pericoloso: al 15' con una girata volante terminata di poco al lato e al 18' con un tiro centrale e facilmente bloccato dal numero uno ospite Fumagalli. Al 26' è Borghese a non trovare la porta con un imperioso colpo di testa prima di un altro pericolossissimo tentativo dell'ottimo Caputo il cui tiro lambisce il palo alla sinistra di Fumagalli. E' il preludio al vantaggio barese che arriva al 38': ancora uno scatenato Caputo trova benissimo in area di rigore avversaria il solitario Marotta che deve solo spingere in rete il pallone dell'1-0. Prima della chiusura di primo tempo, ancora Caputo si divora il 2-0 sprecando un cioccolatino fornitogli da Forestieri. La ripresa comincia con lo stesso spartito del primo tempo e dopo soli cinque minuti il Bari raddoppia: corner di Rivaldo e stacco imperioso di Caputo che di testa timbra il 2-0. Rivaldo potrebbe già mettere in ghiaccio la gara tre minuti dopo ma la sua punizione si stampa sulla traversa. A chiudere ogni discorso, però, ci pensa al 61' capitan Donati: l'ex centrocampista di Atalanta e Celtic, stampa il 3-0 con un siluro dai 20 metri che trafigge imparabilmente Fumagalli. La partita, di fatto, finisce qui e nel finale i biancorossi prima sprecano un penalty con Masiello, che dagli undici metri si fa ipnotizzare dal portiere irpino, e poi siglano il 4-0 al 91' con Marotta che firma così la sua personale doppietta che vale il passaggio al prossimo turno contro il Genoa.

LA SVOLTA DEL MATCH - La prestazione di Caputo è stata il grimadello della gara: l'attaccante altamurano con un gol, un assist e tante giocate di spessore è stato un rompicapo irrisolto per la retroguardia campana. Rispetto alla gara contro lo Spezia, sembrava un altro giocatore e questo ha fatto la differenza.

DICHIARAZIONI POST-GARA - Decisamente soddisfatto della prestazione dei suoi, il tecnico del Bari Torrente che, però, non vuole esaltarsi e invita tutti a rimanere con i piedi per terra: "Abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara ed i ragazzi hanno interpretato al meglio i meccanismi offensivi, hanno fatto costante pressione sul portatore di palla ed ho visto una buona prova anche dei centrocampisti. Ovviamente non ero preoccupato dopo la vittoria di misura sullo Spezia, non mi esalto per questa vittoria, ma dobbiamo proseguire su questa strada migliorandoci. Ora ci attende un test sicuramente più impegnativo e abbiamo una settimana per migliorare i nostri meccanismi in fase di possesso, la rapidità e quant’altro. Sono fiducioso".

TABELLINO

Bari (4-3-3): Lamanna, Ceppitelli, Borghese, Clayton Dos Santos, Masiello, Rivaldo (59' Scavone), Donati, Kopunek (70' Bellomo), Caputo, Marotta, Foresteri (63' Rivas). A disp.: Zlamal, Masi, Sini, Defendi. All. Torrente

Avellino (4-4-2): Fumagalli, De Gol, Porcari, Cardinale, Calvarese, Millesi, Correa (63' Citro), D’Angelo, Herrera (46' Lasagna), De Angelis, Ercolano (68' Maiorano). A disp.: Pettinari, Labriola, Ricci, Stigliano. All. Vullo

Arbitro Guida di Torre Annunziata (assistenti Musolino-Bianchi; quarto uomo Di Bello)

Marcatori: 39' e 91' Marotta, 50' Caputo, 61' Donati

Ammoniti: Correa (Av), Kopunek (Ba), Calvarese (Av), Lasagna (Av), Bellomo (Ba)

Angoli: 4 a 2

Recupero: 1' pt; 3' st

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maltempo in arrivo e allerta arancione sul Barese: scuole chiuse in alcuni Comuni

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

  • Crollano calcinacci dal cavalcavia della SS16, danni alle auto: tratto chiuso al traffico

Torna su
BariToday è in caricamento