Cornacchini: "Squadra costruita per vincere. Impressionato da Antenucci"

Il tecnico biancorosso ha parlato alla vigilia del primo impegno ufficiale della stagione, domani sera al San Nicola contro la Paganese per la Coppa Italia di Serie C

Giovanni Cornacchini

Giovanni Cornacchini, tecnico del Bari, ha parlato nella prima conferenza stampa stagionale, alla vigilia dell'incontro di Coppa Italia di Serie C con la Paganese che segnerà l'esordio ufficiale dei galletti.

Al tecnico è stato chiesto se per i galletti la coppa sia un obiettivo o un banco di prova: "Giocare a perdere non va a nessuno, ci teniamo. Certamente la condizione fisica non è al top ma è normale che sia così in questo periodo. Cercheremo di capire le soluzioni migliori per trovare la quadratura che possa rendere bene durante il campionato in queste due partite di Coppa Italia". 

Il livello dalla Serie D alla Serie C si è alzato notevolmente: "Non mi sono chiesto quanto sarà più difficile. É una categoria diversa, ci sono ancora più squadre competitive e forti che possono vincere. La nostra è una squadra assolutamente forte ma troveremo difficoltà ovunque andremo. Obbligo di vincere? Rende tutto impegnativo ma stimolante, è una squadra che è costruita per l'obiettivo della vittoria. Non so se ce la faremo ma siamo attrezzati per questo. Una squadra come il Catania prova a vincere da diversi anni ma non ci riesce. La nostra squadra è costruita bene. Con l'entusiasmo, la voglia e la passione e con una qualità più alta rispetto a quella dell'anno scorso".

Sulle condizioni di Schiavone e il resto del gruppo: "Andrea è un po' indietro come Floriano, ha avuto qualche problema. Ferrari anche non ha fatto preparazione è indietro rispetto agli altri. Sono stati condizionati da qualche piccolo problema fisico. Formazione? Non sarà una vetrina e nemmeno la formazione con cui giocheremo tutto l'anno. La squadra è stata costruita con esterni d'attacco che saltano l'uomo e hanno qualità importanti. Abbiamo preso giocatori che devono aiutare Antenucci. Sono tutte situazioni che proveremo, non è detto che andremo avanti con quelle. Vanno provate e riprovate fino a quella migliore".

Personalmente potrebbe essere il campionato della svolta per Cornacchini: "Non ne ho idea ma non mi pongo il problema. Le differenze rispetto alla scorsa stagione nella squadra? Tutti quelli che sono arrivati hanno qualità importanti. Antenucci mi ha impressionato non solo per le qualità tecniche ma ha una professionalità incredibile ed è un leader, ho visto come lo seguono gli altri. Per noi sarà molto importante".

Infine sulle dinamiche del nuovo spogliatoio: "Il gruppo è affiatato, mi sembrano molto uniti. Il Girone C di Serie C è impegnativo, si parla di un calcio diverso fuori casa. In casa si riesce a proporre, fuori casa è diverso. Siamo costruiti per fare diverse cose. Non tutta la gente era convinta della mia riconferma? A me dà uno stimolo enorme per poter far meglio"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

Torna su
BariToday è in caricamento