Cessione FC Bari: Giancaspro si dimette, ma salta la trattativa con la cordata Radrizzani-Napoli

in tarda mattinata il passo indietro del presidente, poi la notizia dello stop alla trattativa: sembrano definitvamente tramontate le speranze di salvataggio

Ore 15:30: si spengono le speranze di vedere il Bari in un porto sicuro. La trattativa tra Giancaspro e il duo di imprenditori costituito da Andrea Radrizzani e Ferdinando Napoli - secondo quanto riportato da Radio Selene - sarebbe definitivamente saltata. Alla base del naufragio del discorso imbastito col proprietario del Leeds c'è la mancanza di tempo per effettuare una due diligence adeguata, vista la situazione debitoria del club non troppo chiara. Le speranze di salvare il Bari a questo punto sono davvero ridotte ad un lumicino e la prospettiva del fallimento è più concreta che mai.

Il comunicato di Radrizzani

"Negli ultimi giorni abbiamo valutato attentamente la possibilità di investire nel AS Bari insieme ad altri partners e investitori locali. Purtroppo il poco tempo disponibile per eseguire una due diligence dettagliata e approfondita consona ad una operazione con un alto profilo di rischio ci costringono a malincuore ad abbandonare questa idea e sfida". "Auguriamo che la società - conclude Radrizzani - possa essere salvata e restiamo disponibili a valutare future collaborazioni e investimenti". 

La giornata di trattative

La giornata decisiva per le sorti del Bari era iniziata presto con contatti serrati tra Cosmo Giancaspro e il duo Radrizzani-Napoli, interessato all’acquisto del 70% delle quote societarie. La trattativa era proseguita non senza difficoltà poiché i due imprenditori avrebbero chiesto le dimissioni dell’attuale presidente biancorosso. Ottenuto il passo indietro di Giancaspro, tuttavia, sono emerse anche altre criticità che hanno indotto il duo al passo indietro. A questo punto sembra davvero inverosimile ottenere il denaro per ricapitalizzare e presentare ricorso alla Covisoc entro le 19.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento