Crotone-Bari 0-3, le pagelle: Joao Silva esterno, mossa giusta. Cani trascinatore

Come esterno sinistro il portoghese disputa una delle migliori partite della stagione, condita anche da un assist e un gol. Grande prestazione anche dell'albanese e della difesa

La panchina del Bari festeggia il 3-0 di Sciaudone

Con un sonoro tris il Bari piega il Crotone nel primo turno dei playoff, a gara secca, e accede alle semifinali dove affronterà il Latina. Grande la prestazione dei galletti, capaci di vincere contro una delle squadre più forti e in forma della serie b, partita con il vantaggio dello stadio a favore e del doppio risultato a disposizione. Non si sono scomposti i biancorossi, bravi a colpire e a capovolgere le sorti del match che inizialmente aveva visto un Crotone più spigliato. Perfetta anche la gestione tattica delle varie fasi dell’incontro, con il trionfo finale suggellato dalle reti di Joao Silva e Sciaudone.

VIDEO: LA FESTA DEI TIFOSI AL RIENTRO DELLA SQUADRA

BARI (4-3-3) Guarna 6; Sabelli 6,5 Ceppitelli 7 Polenta 7 Calderoni 6,5; Defendi 6,5 (28’st Zanon 6,5) Fossati 6,5 Sciaudone 7; Galano 6,5 (24’st Delvecchio 6) Cani 7 Joao Silva 8. A disposizione: Mitrovic, Chiosa, Albadoro, Lugo, Samnick, Beltrame, Leonetti. All. Alberti 8

Guarna 6 – Sarebbe da senza voto, per le zero parate che compie. Si esibisce però in alcune uscite spazza guai che conferiscono la solita sicurezza al pacchetto arretrato

Sabelli 6,5 – Partita che si presenta subito difficile per il terzino biancorosso, che un po’ a fatica deve fronteggiare lo spauracchio Bidaoui, senza dubbio il più in forma del Crotone. Riesce a non affondare e resiste anche ad un piccolo infortunio. Stoico

Ceppitelli 7 – Giganteggia sulle palle alte, lasciando al povero Pettinari le briciole. Nel forcing crotonese respinge sulla linea un pallone, nell’unica grande occasione capitata ai padroni di casa

Polenta 7 – Se Ceppitelli domina sui palloni alti, lui è straordinario negli anticipi, e negli strappi con i quali di fatto trasforma la fase da passiva ad attiva. Un muro invalicabile

Calderoni 6,5 – Per sua fortuna Bernardeschi non è nelle sue migliori giornate. In avanti spinge raramente forse anche frenato dal giallo nel primo tempo

Defendi 6,5 – C’è da lottare in mezzo contro un centrocampo che abbina freschezza e qualità. Da buon capitano non risparmia nemmeno una goccia di sudore, e solo un infortunio lo costringe ad alzare bandiera bianca

Fossati 6,5 – Partenza in affanno, come tutto il Bari d’altronde. Fatica ad alzare il ritmo ed il baricentro. Ma esce fuori alla distanza, abbinando sapientemente le mansioni di fabbro a quelle di geometra. Con l’ingresso di Delvecchio, avanza di qualche metro la sua posizione e avvia l’azione del terzo gol

Sciaudone 7 – Parte in sordina, correndo spesso a vuoto. Si riprende gradualmente, dando sfoggio delle sue proverbiali galoppate palla al piede, e chiudendo il match con il terzo gol

Galano 6,5 – Non è al 100%, come si evince dalla scomparsa graduale dal match nella ripresa. Ma ha il grande merito di sbloccare la partita, mica poco

Cani 7 – E’ lui il primo a dare la scossa al Bari nel momento di maggior pressione dei padroni di casa. Con una gran giocata – difesa della palla, torsione sul sinistro e gran tiro dal limite – fa sentire la presenza al Crotone e ai suoi stessi compagni. Autentico trascinatore anche nella ripresa, quando per tre volte va vicino al gol

Joao Silva 8 – Ha il merito di crederci su quel pallone che Del Prete gestisce con troppa sufficienza e che lui invece trasforma nell’assist per il primo gol di Galano. Come esterno sinistro gioca una partita encomiabile come abnegazione e diligenza, coronata dal gol che chiude i conti

Delvecchio 6 – Entra in un momento delicato, quando il Crotone si gioca le quattro punte e il Bari si abbassa pericolosamente. Si piazza davanti alla difesa, con il compito di ricacciare i palloni pericolosi e di dar manforte sulle palle aeree

Zanon 6,5 – Rischia l’espulsione con un’entrata scomposta poco dopo aver rimediato un giallo per lo stesso motivo. Viene graziato anche perché non c’era cattiveria. Poi però è implacabile quando affonda sulla destra e confeziona a Joao Silva il pallone del 2-0

Alberti 8 – Azzecca tutte le mosse prima e durante la partita. La scelta di Joao Silva esterno viene ripagata da una splendida partita del portoghese, edulcorata anche dal gol. Ottima anche la scelta di Delvecchio. Con Zavettieri ha costruito un capolavoro, che viene quotidianamente rifinito e raffinato. Complimenti 

Potrebbe interessarti

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • Lattosio e intolleranza: come riconoscere i sintomi

  • Bocca in fiamme per il peperoncino? I rimedi per togliere il bruciore

  • Dolce al palato e ricco di proprietà: i benefici del fico

I più letti della settimana

  • "Le urla, poi quel bimbo adagiato sugli scogli: in quel momento abbiamo pensato solo a ciò che potevamo fare"

  • Scomparso da due giorni a Modugno: 52enne ritrovato senza vita

  • Schianto in autostrada al rientro dalle vacanze: muore uomo di Bitritto, grave la moglie

  • Weekend del 24 e 25 agosto: tutti gli eventi a Bari e provincia

  • Tentato omicidio Gesuito in zona Cecilia, arrestato il boss Andrea Montani: "Agì per vendicare morte del figlio"

  • Da Bari a Casamassima per rapinare una farmacia, ma la polizia è sulle loro tracce: colpo sventato, tre in manette

Torna su
BariToday è in caricamento