La gioia di De Laurentiis: "Primo passo di un percorso, il Bari merita di tornare in alto"

Il presidente biancorosso ha rivolto il suo ringraziamento a squadra e dirigenti, ma anche ai tifosi: "Questa è una città incredibil e voi l'avete dimostrato"

Ha ringraziato dirigenti e squadra, ma anche i tifosi, un vero "patrimonio" per l'attaccamento e la 'fedeltà' dimostrate alla squadra. Sono parole di gioia e di tenacia per il futuro quelle di Luigi De Laurentiis. Al termine di Bari-Rotonda, prima della premiazione organizzata per celebrare la promozione in C, il presidente biancorosso ha voluto rivolgere alcune parole ai suoi collaboratori, ai giocatori ma soprattutto ai supporter.

"E' davvero emozionante essere qui - ha detto De Laurentiis - siamo quasi in 20mila, questa promozione è il primo passo di un percorso. Grazie al Sindaco che ha creduto in noi e ci ha sostenuto dal primo momento. Ricordo ancora il primo allenamento fatto su campi di fortuna, voglio ringraziare i dirigenti e la squadra che è stata prima per tutto il campionato. Chi è sceso da categorie più alte per scendere in D e sposare la causa di Bari. Questa è una città incredibile e l'avete dimostrato. Ringrazio i tifosi, siete un patrimonio. L'anno prossimo continueremo con la stessa serietà. Insieme andremo lontano, vi voglio in tanti, vi aspetto qui. Il Bari merita di tornare in alto. Forza Bari sempre".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

Torna su
BariToday è in caricamento