Sei Nazioni Under 20, in 5mila al Della Vittoria per l'Italia del rugby: gli Azzurrini schiantano la Scozia

Splendido successo nella 'prima volta' di una partita tra nazionali della palla ovale a Bari: grande festa sugli spalti dello storico impianto cittadino

Foto Federazione Italiana Rugby pagina Twitter

L'Italia Under 20 di rugby esce vittoriosa dalla 'prima' barese di un match tra nazionali della palla ovale, battendo con personalità i pari età della Scozia nell'ultima giornata del 6 Nazioni di categoria: 45 a 31 è il punteggio finale del pomeriggio allo stadio Della Vittoria che si è concluso tra gli applausi festanti degli oltre 5200 spettatori, nonostante l'orario poco felice del match. Partenza fulminante degli azzurri che realizzano due mete in 11 minuti: al 5' marca Batista seguito poco dopo da Luccardi con Biondelli a realizzare la seconda trasformazione dopo aver fallito la prima. Gli ospiti accusano il colpo ma reagiscono: al 21' è Dewhirst ad accorciare le distanze anche grazie al calcio tra i pali di Thompson per il momentaneo 12 a 7. La reazione italiana è da grande squadra. A salire in cattedra è Forcucci che al 25' e al 30' porta l'Italia al largo grazie a due pregevoli mete: al 30' è già 24 a 7 nel tripudio del Della Vittoria con bonus per le 4 mete realizzate già in cascina azzurra. Gli scozzesi non mollano e si avvicinano grazie a McDowall che fissa, assieme a Thompson, il punteggio sul 24-14 all'intervallo.

Alla fine è festa azzurra sul prato dello stadio barese

La ripresa regala altre emozioni. Il fiato sul collo azzurro da parte degli ospiti si fa più insistente: al 44' è la meta (poi trasformata) di Trotter a riaprire i giochi e a portare la Scozia a meno tre. Il Della Vittoria sente che è il momento di supportare i propri ragazzi e l'Italia ingrana la marcia decisiva: cinque minuti di intensità ed è Lamaro a trasformare in oro una ripartenza micidiale per i cardi. Il calcio di punizione di Thompson al 55' riporta in zona break gli ospiti ma è solo un'illusione: pochi minuti dopo grande azione di squadra dell'Italia che porta in meta Fischetti. Il calcio vincente di Rizzi consente all'Italia di salire sul 38 a 24. Prima della fine c'è tempo per due mete, entrambe trasformate, una per parte, siglate da Fusco e Dewhirst. Finisce tra gli applausi per le due squadre e la festa degli Azzurrini allenati da Roselli che chiudono un bellissimo torneo confermando il pesante successo della settimana scorsa in Galles. Una giornata storica per il rugby barese che celebra con una splendida vittoria il debutto della città sui grandi palcoscenici ovali, aspettando, magari, un test match degli Azzurri più grandi.

Potrebbe interessarti

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • C'era una volta la 'Cialdèdde'

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Assenteismo all'ospedale San Giacomo di Monopoli: scatta il blitz, 13 arresti e decine di indagati

Torna su
BariToday è in caricamento