Scandalo scommesse: emerge il nome del Bari

Dopo l'apparizione di Brescia-Bologna fra le partite sotto osservazione, emerge in un'intercettazione telefonica il nome del Bari. A chiamare in causa "quelli del Bari" è l'ex giocatore biancorosso Bellavista

Uno scandalo destinato ad allargarsi a macchia d'olio: pare essere questo il cammino naturale della vicenda calcio-scommesse che da ieri ha squarciato nuovamente il mondo del calcio italiano. E se fino a ieri mattina l'unica partita di A sotto la lente d'ingrandimento era stata Inter-Lecce, dalla tarda serata di ieri le squadre di massima serie che iniziano a tremare aumentano: prima la notizia che anche Brescia-Bologna del 2 aprile è sotto osservazione, poi le trascrizioni delle intercettazioni telefoniche che chiamano in causa il Bari, citato esplicitamente dall'ex capitano Bellavista.

BELLAVISTA E LA CITAZIONE DEL BARI - Quanto accaduto nella giornata di ieri pare essere solo la punta dell'iceberg: se, infatti, sembrava essere solo Inter-Lecce la partita di serie A implicata nello scandalo, nel pomeriggio è emersa la notizia che anche Brescia-Bologna del 2 aprile (finita 3-1 per le rondinelle, risultato pronosticato esattamente da Parlato, altro uomo coinvolto nella vicenda) è sotto osservazione. In tarda serata, poi, un nuovo scossone: Antonio Bellavista, ex giocatore e capitano del Bari, chiama esplicitamente in causa la società biancorossa. In una telefonata del 20 marzo, parlando con l'amico e scommettitore Fabio Daledo, l'ex calciatore barese commenta in modo chiarissimo il fallimento dell'accordo su Inter-Lecce a cui fa seguito la citazione dei galletti:

BELLAVISTA - eh allora se domani .. domani ci fa un pezzo importante boh vediamo..mo' fammi organizzare vediamo un attimino ..mi senti?
DALEDO - oh..dimmi sì sì ti sento ti sento
BELLAVISTA - eh vediamo un attimino domani, mo' m'hanno chiamato già quelli del Bari però domenica non gioca la serie A...va boh dai ci sentiamo dopo ti faccio sapere
DALEDO - va bene ciao ciao
BELLAVISTA - ciao

Questo lo scorcio finale della telefonata incriminata che fa intendere che anche alcuni tesserati del club di via Torrebella possano essere attori protagonisti della vicenda. Insomma, una situazione che pare essere solo all'inizio. Di certo è che l'estate del Bari si preannuncia caldissima visto che alla già incerta situazione dovuta al futuro della società, potrebbe anche aggiungersi un'altra grossa gatta da pelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

Torna su
BariToday è in caricamento