Torneo dell'immigrazione: trionfa la Nigeria ma a vincere davvero è la solidarietà

Nella prima edizione del trofeo calcistico UN.I.TI per gli immigrati di Bari e provincia, le 'aquile verdi' battono in finale di misura il Senegal. Una vittoria totale per quanto riguarda la solidarietà

E' la Nigeria a portarsi a casa la prima edizione del torneo di calcio UN.I.TI, un trofeo creato ad hoc per comunità di immigrati residenti a Bari e provincia organizzato dall’Unione Italiana Immigrati (UN.IT.I.), sostenuta dalla UIL di Puglia e di Bari e dal Patronato ITAL in collaborazione con Abusuan, JOMA, SOMED e UISP. Le 'aquile verdi' hanno battuto in una finale tutta africana il Senegal vincendo per 1-0 in una gara tirata fino all'ultimo nella quale il portiere nigeriano ha fatto la parte del leone con due interventi strepitosi a pochi minuti dalla conclusione del match che hanno impedito alla rappresentativa senegalese di raggiungere il pari. Le due squadre erano arrivate in finale battendo la Georgia (Nigeria vittoriosa 3-1) e l'Afghanistan (Senegal vincente per 4-1).

Da sottolineare la consegna a fine torneo del premio 'Fair Play' della manifestazione, assegnato alla selezione dell'Eritrea che ha chiuso l'intero torneo senza alcuna infrazione. La nota più bella, comunque, è quella che esula dal mero atto sportivo: la manifestazione, infatti, non può che fare bene al processo di integrazione molto spesso paventato da più parti ma, all'atto pratico, sempre difficoltoso da realizzare. In tal senso il calcio, e lo sport più in generale, può fungere da grande motore sociale per raggiungere questo obiettivo. Ed è proprio per questo motivo che fra Afghanistan, Albania, Eritrea, Georgia, Mauritius, Nigeria, Romania, Senegal non ha vinto nessuno. O meglio: hanno vinto tutti.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

Torna su
BariToday è in caricamento