Bari, Vivarini: "Mercato ok, presi elementi di spessore. Virtus Francavilla squadra ostica"

Il tecnico dei biancorossi ha parlato alla vigilia del derby con gli imperiali analizzando le difficoltà della partita e commentando il mercato appena concluso

Concluso il calciomercato invernale, il Bari può finalmente tornare a concentrarsi sul campo, lì dove domenica 2 febbraio è atteso dal derby in casa contro la Virtus Francavilla.

Una sfida dal risultato per nulla scontato, visto che all'andata gli Imperiali s'imposero 1-0 decretando la fine della gestione tecnica di Giovanni Cornacchini, e anche in virtù del colpaccio messo a segno da Trocini e i suoi in casa della Reggina appena due turni fa. La sfida contro la Virtus e il mercato sono stati i temi principali della conferenza stampa di Vincenzo Vivarini, tecnico del Bari che ha collezionato 18 risultati utili di fila portando i galletti al secondo posto nel Girone C di Serie C.

"Abbiamo lavorato molto su ciò che non ha funzionato nelle partite precedenti - ha spiegato il mister dei galletti -. Abbiamo trovato molti input sulle cose da sistemare, soprattutto sul possesso palla. È chiaro che il mercato ci ha portato altri pensieri, ma da parte mia e della squadra c’e stata grande attenzione a preparare una partita complicata contro una squadra molto in forma. La Virtus a Reggio ha fatto una gara straordinaria, bisognerà fare attenzione perchè è una squadra che lavora in maniera definita, sia in fase di possesso che di non possesso, hanno atteggiamento atipico a tutto campo con una sicurezza disarmante nel gioco, ma noi possiamo dire la nostra. Occorrerà sviluppare il nostro gioco, comandare in campo. Se lasciamo il pallino a loro si fa dura. La sosta ci ha tolto inevitabilmente qualcosa. Bisogna lavorare in modo feroce per ottenere il massimo, giocare bene con idee chiare. Sincronia e fluidità devono crescere come anche l’inserimento dei nuovi sarà da ottenere il prima possibile".

Inevitabilmente si è passati all'analisi del mercato invernale appena concluso, movimentato in entrata e in uscita, e contrassegnato anche da qualche colpo sfumato. Vivarini, tuttavia, si dice contento: "Sono molto soddisfatto dal mercato, è stato condotto con intelligenza. Questa squadra è partita con un’idea tattica diversa, con altre caratteristiche;  ora abbiamo raffinato la rosa, perfezionandola rispetto al nostro progetto tecnico-tattico, più funzionale alla nostra idea di calcio, anche in funzione dei cambi. Abbiamo mantenuto i lati positivi, aggiungendo valore. Ci sono state delle uscite, non giocare non piace a nessuno, normale che fare delle scelte. Come uomini dispiace per tutti coloro che sono andati via, perché hanno capito; ragazzi che hanno sempre lavorato per il bene del Bari e di questo li ho ringraziati, augurando a tutti il meglio". 

Sempre sul mercato Vivarini ha aggiunto: "Ci siamo molto rinforzati, abbiamo inserito grande spessore con Laribi che ha portato qualità e quantità, catapultandosi con l’entusiasmo di un ragazzino nel mondo Bari. Corre tantissimo, deve razionalizzare le energie. In difesa eravamo corti, ora possiamo contare sull’esperienza di Ciofani e sul giovane Pinto, che mi piace molto, ha grande potenziale. Maita è una certezza a centrocampo e lo sta dimostrando. Costantino è un giocatore di sostanza, che attacca bene la profondità e ha caratteristiche diverse dai nostri attaccanti. Oltretutto non dimentichiamo che abbiamo la miglior coppia realizzativa della C".

Sui profili sfumati come quello di Tremolada, infine, il mister dei galletti ha aggiunto: "La motivazione è fondamentale, credere nel progetto e lavorare in ottica obiettivo di squadra e non individuale è un aspetto priritario a tutti i livelli. Poi le risposte le darà sempre il campo. Da domani parte un nuovo campionato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

Torna su
BariToday è in caricamento