4 novembre con le caserme aperte

La Brigata “Pinerolo” parteciperà all’iniziativa Nazionale “Caserme Aperte” consentendo a tutti i pugliesi di poter assistere a mostre statiche dei principali mezzi e materiali in dotazione alla prima ed unica Brigata Digitalizzata del nostro Paese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Il 4 Novembre si celebra il Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. Tante le iniziative organizzate dal Ministero della Difesa su tutto il territorio nazionale, che culmineranno a Napoli sul Lungomare Caracciolo. Saranno 35 le città italiane coinvolte nelle manifestazioni dedicate ad una ricorrenza particolarmente significativa per il nostro Paese. Il 4 novembre, infatti, l’Italia ricorda l’Armistizio di Villa Giusti – entrato in vigore il 4 novembre 1918 – che consentì agli italiani di rientrare nei territori di Trento e Trieste, e portare a compimento il processo di unificazione nazionale iniziato in epoca risorgimentale. Il 4 novembre terminava la Prima Guerra Mondiale. Per onorare i sacrifici dei soldati caduti a difesa della Patria il 4 novembre 1921 ebbe luogo la tumulazione del “Milite Ignoto”, nel Sacello dell’Altare della Patria a Roma. Con il Regio decreto n.1354 del 23 ottobre 1922, il 4 Novembre fu dichiarato Festa nazionale. In tale occasione la Brigata “Pinerolo” parteciperà all’iniziativa Nazionale “Caserme Aperte” consentendo a tutti i pugliesi di poter assistere a mostre statiche dei principali mezzi e materiali in dotazione alla prima ed unica Brigata Digitalizzata del nostro Paese nonché visitare le strutture delle caserme: “Sernia” di Foggia per il 21° Reggimento Artiglieria “Trieste” e 11° Reggimento Genio Guastatori; “Ruggiero Stella” di Barletta sede dell’ 82° Reggimento Fanteria “Torino”; “Lolli Ghetti” di Trani sede del 9° Reggimento Fanteria “Bari”; “Trizio F.” di Altamura sede del 7° Reggimento Bersaglieri; “Briscese” di Bari sede del Reggimento Logistico Pinerolo; “Vitrani” di Bari sede del Reparto Comando e Supporti Tattici Pinerolo; “Nacci” di Lecce sede del 31° Reggimento Carri. Inoltre la Banda della Pinerolo si esibirà in modo itinerante in Via Sparano a partire dalle ore 17.00. Anche quest’anno sarà riservata grande attenzione alle nuove generazioni con conferenze tenute da personale militare nelle scuole. Temi centrali, le circostanze storiche e le fasi salienti della Grande Guerra, ma anche le attuali missioni svolte dalle Forze Armate in patria e all’estero per far conoscere più da vicino ai giovani il mondo della Difesa.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento