rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Animali

Giornata dei gatti neri, oggi è la festa dedicata a loro: curiosità e miti da sfatare

Una festa che nasce per superare e combattere le tante superstizioni legate ai meravigliosi felini dal manto nero

Oggi 17 novembre mezzo milione di famiglie italiane festeggia i propri gatti neri. E' la sedicesima edizione della giornata internazionale del gatto nero, la "Black cat day 2021", nata per superare e combattere le tante superstizioni legate a questi meravigliosi felini total black.

Tanti infatti sono i gatti neri che vivono nelle famiglie italiane, mentre almeno altrettanto sono i gatti neri che vivono randagi o in colonie feline, ed è a loro che vogliamo pensare in questa giornata dedicata ai mici neromantati e che purtroppo nonostante tutto sono ancora in pericolo in quanto oggetto di violenze specialmente legate alle superstizioni.

Sappiamo benissimo che queste altro non sono che semplici credenze che risalgono a tempi lontani e che quindi il gatto nero cosi come tutti gli altri gatti di qualsiasi colore e latitudine non possono che contribuire al benessere di chi li adotta.

"Mentre oggi festeggiamo i meravigliosi gatti neri, nella giornata a loro dedicata, non dimentichiamoci che molti di loro vivono nelle colonie, mentre i rifugi ne sono pieni. Il gatto nero è purtroppo quello meno adottato proprio per i retaggi che si porta dietro dai tempi dell'oscurantismo religioso del medio evo quando i gatti venivano uccisi e bruciati insieme a quelle che venivano considerate 'streghe', scrivono gli animalisti dell'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente che proprio 16 anni fa ebbero l'idea di istituzionalizzare questa data.  "E' ora di cambiare - dicono - quei tempi sono passati. Per questo motivo abbiamo reso il 17 novembre un giornata di festa, una giornata per abbattere le superstizioni".

La figura del gatto nero: differenza tra paesi e culture 

Il gatto nero in molte culture è visto come simbolo di cattiva sorte e malaugurio, come in Italia, Spagna e Stati Uniti; al contrario in paesi come Inghilterra, Scozia e Giappone è simbolo di buon auspicio e si ritiene che averne uno in casa porti prosperità e benessere. 

In Cina, invece, il gatto nero è portatore di povertà, fame e miseria; mentre, in Germania si ritiene che se un gatto nero attraversa la strada da sinistra a destra porti fortuna, al contrario da destra a sinistra porti sfortuna. Infine, in Lettonia quando nasce un gatto nero significa che ci sarà presto buon raccolto per tutti.

Sempre intorno alla figura del gatto vi sono tantissime altre credenze buone e cattive: in Scozia, ad esempio, si crede che se un gatto nero trova rifugio davanti all’entrata di un’abitazione, porterà tanta felicità alla famiglia che ci abita.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata dei gatti neri, oggi è la festa dedicata a loro: curiosità e miti da sfatare

BariToday è in caricamento