Animali

Ogni quanto e come lavare le ciotole di cani e di gatti? Tutti i consigli

Quando si pensa all’alimentazione dei cani e dei gatti non dobbiamo occuparci solo del cibo, ma anche delle ciotole. Ecco ogni quanto lavarle

Chi ha un animale domestico quando si tratta di alimentazione è molto attento nella scelta del cibo in grado di dargli tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Per assicurare il benessere del nostro cane o gatto, non dobbiamo fare attenzione solo al cibo, ma anche alle loro ciotole. Allora ogni quanto bisogna lavarle? Una domanda che ha suscitato la curiosità di alcuni ricercatori che si sono occupati dell’argomento.

Uno studio per capire ogni quanto lavare le ciotole

Se gli studi sulla corretta alimentazione per gli animali domestici non mancano, rappresenta una novità del settore quello portato avanti dalla North Carolina State University. Nel 2022 i ricercatori capitanati dalla dottoressa Emily Luisana hanno posto l’attenzione su come le ciotole possano diventare un veicolo di batteri per cani e gatti. Da un’indagine si sono delineati dati allarmanti che fanno pensare quanto sia importante un’educazione anche in questo campo. In base allo studio è emerso che il 18% delle persone lava le ciotole ogni tre mesi o di più, il 22% le pulisce una volta a settimana e solo il 12% una volta al giorno.

Comprendere l’importanza della giusta igiene delle ciotole è un passo fondamentale non solo per la salute dei pelosi, ma anche degli umani che condividono la vita con loro.

Non pulire spesso le ciotole, infatti, può esporre i quattro zampe a batteri come l’escherichia coli e la salmonella. A questo va aggiunta un’attenzione particolare nei confronti della ciotola d’acqua e del suo contenuto. Quest’ultimo deve essere cambiato spesso non solo per far bere a Fido e Micio acqua sempre fresca, ma anche per prevenire il rischio di far proliferare i batteri soprattutto nel periodo estivo. Oltre alle ciotole poi l’ambiente attorno a esse deve essere mantenuto pulito.

8 razze di gatti che si comportano come cani 

Come e quando lavare le ciotole di Fido e Micio

A seguito dello studio della North Carolina State University, la Food and Drug Administration (ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) ha dettato delle linee guida.

Proprio come avviene per le nostre stoviglie, anche le ciotole dei cani e dei gatti vanno pulite dopo ogni utilizzo. Per rimuovere i residui di cibo è fondamentale utilizzare il detergente per piatti e una spugna. Se abbiamo la lavastoviglie e ciotole adatte in casa, possiamo eseguire anche un lavaggio con questo elettrodomestico che ha il vantaggio di eliminare ogni tipo di germi e batteri grazie alle alte temperature.

Dopo ogni lavaggio, poi, bisogna asciugare accuratamente le ciotole con un panno. Se infine vogliamo disinfettarle in modo più approfondito, è possibile ricorre a un disinfettante del veterinario che ci restituirà contenitori sicuri per i cani e i gatti.

Articolo originale su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ogni quanto e come lavare le ciotole di cani e di gatti? Tutti i consigli
BariToday è in caricamento