menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come e quali musei visitare a Bari con Fido

Per trascorrere una giornata differente con il nostro pet a Bari ecco quali musei visitare

Il bello di avere un cane è quello di trascorrere del tempo in sua compagnia: è sempre pronto a regalarci il suo benvenuto festoso e allegro quando torniamo dal lavoro e non vede l'ora di ricevere coccole e carezze.

In casa la nostra attenzione è rivolta a lui, ma non c'è nulla di meglio che condividere le nostre passioni anche fuori dalle quattro mura domestiche.

I cani amano stare all’aperto, attirati come sono dagli odori e dalla curiosità di scoprire ciò che li circonda, ma con le temperature sempre più basse trascorrere anche poche ore all’esterno è difficile e può mettere in pericolo sia la nostra salute che quella di Fido.

Allora cosa si può fare se si vuole trascorrere una giornata diversa fuori casa? Se siamo appassionati di shopping, possiamo andare al centro commerciale, se invece è da tanto che vogliamo vedere la mostra del nostro pittore preferito possiamo approfittare delle giornate piovose e concederci un pomeriggio tutto per noi in compagnia del nostro pet.

In tempi di covid anche i musei devono adeguarsi alle nuove norme sanitarie: per tutti noi ci sono piccole regole da seguire e lo stesso vale per il nostro pet.

Ogni struttura ha un differente regolamento interno legato soprattutto alla taglia del cane, ma in generale ci sono dei comportamenti da seguire per far vivere l'esperienza al pet senza stress e rispettando anche gli altri visitatori.

I cani ammessi all'interno dei musei

Non tutti i musei accettano pet all'interno della loro struttura, in alcuni casi vengono ammessi solo quelli che devono accompagnare i non vedenti muniti di guinzaglio e museruola.

Inoltre, come già detto ci sono delle norme differenti in base alle taglie dei cani: alcune strutture accettano solo quelli più piccoli e in questo caso al padrone può essere richiesto di visitare la mostra con il pet all'interno di un trasportino.

Quando, invece si tratta di cani di grande taglia, l'amministrazione può richiedere oltre al guinzaglio anche la museruola.

Come comportarsi all'interno di un museo

Prima di entrare all'interno di un museo, è meglio far fare un giro al cane in un parco adiacente. Muniti di sacchetti, guanti, paletta e salviette possiamo raccogliere eventuali escrementi e prenderci cura dell'igiene del cane anche fuori casa, inoltre, in questo modo il peloso avrà fatto i bisogni e per alcune ore possiamo girare tra le sale in totale tranquillità.

Quando si decide di andare al museo, è bene avere sempre con sè il guinzaglio. Per evitare di infastidire gli altri visitatori è preferibile non fare avvicinare il cane a chi non mostra interesse nei suoi confronti.

Se, invece, è un pet ben socializzato e le altre persone sono ben disposte nei suoi confronti, allora possiamo avere la sicurezza di non creare problemi.

Concedersi un pomeriggio culturale in compagnia del nostro pet può essere divertente, un’esperienza diversa dal solito e unica: visitare in questo modo il museo ci permette di condividere una bella passione con il nostro migliore amico, basta seguire piccole e semplici regole comportamentali e non si vedrà l’ora di tornare un’altra volta in compagnia di Fido.

I musei da visitare a Bari

I musei sono aperti nei soli giorni feriali dal lunedì al venerdì, secondo le modalità e gli orari riportati nei siti web dei singoli istituti.

Museo civico: il museo è accessibile ai cani per la visita semplice

Castello Svevo Bari: l'ingresso è consentito solo a cani di piccola taglia nel trasportino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento