menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gazebo e dehors 'a rischio' chiusura? Lunedì assemblea dei ristoratori: "Proposta condivisa con Sovrintendenza"

Il 21 settembre scade la moratoria concessa da Belle Arti e Comune di Bari per la questione dell'occupazione del suolo pubblico da parte dei locali in città

La scadenza del 21 settembre per la moratoria concessa dalla Sovrintendenza e dal Comune di Bari per la questione dei gazebo e dell'occupazione del suolo pubblico da parte dei locali nella città di Bari, l'associazione di commercianti 'We are in Barivecchia' ha convocato un'assemblea cittadina degli esercenti per lunedì pomeriggio nell'auditorium di Santa Teresa dei Maschi, nel borgo antico.

"Rischio reale di chiusura"

L'occasione vedrà i ristoratori avviare un confronto per elaborare una proposta condivisa da sottoporre alla Sovrintendenza. L'obiettivo, spiega Gianni Del Mastro, esercente di Bari Vecchia e promotore dell'iniziativa, è quello di scongiurare "il rischio reale di chiusura di molte attività e il conseguente grave pericolo di perdita consistente dei livelli occupazionali. E' ormai evidente a tutti - aggiunge Del Mastro - che la ristorazione rappresenta il vero valore aggiunto nel gradimento dei tanti turisti che in numero sempre crescente invadono la città. E i pub e i ristoranti sono diventati strutture di servizio fondamentali nella loro accoglienza. Sono imminenti i tempi di riscrittura del regolamento cittadino di occupazione di suolo pubblico. I ristoratori non possono che avere un ruolo importante nella sua formulazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento