menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Ue modifica l'area dell'emergenza Xylella: la zona si riduce, esce il Sudest barese

Le zone di Monopoli, Castellana Grotte, Noci e Palagiano, dovrebbero essere esonerate facendo arretrare l'emergenza batterio di circa 10-15 km.

Il Comitato fitosanitario permanente dell'Unione Europea cambierà le regole per l'emergenza Xylella, allentando in parte la morsa sulla Puglia: mercoledì prossimo saranno approvate le modifiche alla Decisione di esecuzione 2015/789 che fissavano le aree di monitoraggio del batterio ed eradicazione. In particolare, l'area di contenimento, dove vi sono eradicazioni, sarà portata dai 20 km attuali ai 5 oppure 10 km.

La zona cuscinetto, quella in cui è obbligatorio il monitoraggio da parte dei proprietari dei suoli, sarà portata da 10 a 5 km. Come conseguenza, le zone di Monopoli, Castellana Grotte, Noci e Palagiano, dovrebbero uscire da quelle dei controlli, facendo arretrare l'emergenza Xylella di circa 10-15 km, verso la valle d'Itria. Saranno inolte eliminati quasi tutti i divieti ai vincoli per movimentare i prodotti agricoli locali, inseriti con l'avanzata del batterio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento