“Abitare la città da protagonista”: Cittadini Primi si presenta al pubblico

In programma per giovedì 27 l’evento di presentazione dell’associazione culturale. L’avv. Natola: “Proposte, non proteste”.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Tutti noi abitiamo in una città, ma quanti possono dire di sentirsi cittadini e di partecipare concretamente alla risoluzione di problematiche di interesse generale per la città? “Abitare la città da protagonista” è il nome scelto per l’evento di presentazione dell’associazione culturale Cittadini Primi: idee e proposte operative che verranno presentate per coinvolgere la cittadinanza nello svolgere un ruolo attivo, da “protagonisti” per l’appunto, sul “palcoscenico” della città. Un nuovo punto di vista, trait d’union tra il concetto di cittadinanza attiva e quello di amministrazione condivisa, che la neonata associazione proporrà con un piglio innovativo per cogliere insieme le sfide del tempo ed imparare a vivere nel miglior modo possibile la propria città. L’evento è in programma per il prossimo 27 settembre alle ore 18.00 presso il Centro Sportivo De Matteo in via A. Quaranta 90/A, Carbonara-Bari. Nel corso dell’evento interverranno i soci fondatori dell’associazione i quali instaureranno con i partecipanti un dialogo che avrà lo scopo di confrontarsi su storie reali e proposte concrete per Bari: una città per essere migliore ha bisogno della partecipazione delle persone che ci vivono poiché è dimostrato che dove i cittadini partecipano, le dinamiche e i servizi interni alla comunità funzionano meglio. Un evento aperto a tutti e ad ogni età: a disposizione delle famiglie con bambini sarà, infatti, predisposta una zona monitorata dai volontari dell’associazione dove poter far divertire i più piccoli. L’obiettivo dichiarato da Cittadini Primi è quello di far avvicinare ed interessare anche le famiglie al dibattito su questioni di interesse pubblico, a proposito delle quali potrebbero offrire un contributo significativo. L’avvocato Silvana Natola, presidente dell’associazione: “In un momento di crisi del modello della partecipazione attiva, quello che proponiamo con Cittadini Primi è un’altra strada: un percorso fatto di ascolto, di proposta, di pragmaticità. Indubbiamente più difficile, ma sicuramente meno pirotecnico e più tangibile. Non ci interessa la georeferenziazione di un problema, ci interessa pensare insieme come può essere risolto.” “Cercheremo di instaurare un dialogo fra cittadini per il bene della città – ha continuato la presidente –Vogliamo sentire proposte, non sarà un’assemblea di protesta. L’obiettivo è quello di lasciare una traccia che potrà essere modificata dall’apporto di tutti”.

Torna su
BariToday è in caricamento