Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Bari pronta ad accogliere i delegati del G20 Esteri tra mostre, concerti, percorsi culturali ed enogastronomici

Le iniziative promosse da Regione e Comune di Bari in collaborazione con enti e associazioni del territorio per il 28 giugno: attesi a Bari oltre 500 delegati stranieri, che il giorno successivo si sposteranno a Matera

Bari è pronta ad accogliere gli oltre 500 delegati stranieri del G20 dei ministri degli Esteri, che nella giornata di lunedì 28 giugno arriveranno in città per poi spostarsi, il giorno successivo, a Matera. In programma un fitto calendario di iniziative tra cultura, arte, musica e tradizioni, promosse da Regione Puglia e Comune di Bari in collaborazione con Camera di Commercio di Bari, Teatro Pubblico Pugliese, Apulia Film Commission, Puglia Promozione, Coldiretti Puglia, Campagna Amica e Assoenologi.

Tra gli appuntamenti previsti, la visita alla mostra Steve McCurry Leggere, promossa da Comune di Bari, Regione Puglia e Città Metropolitana di Bari organizzata da Civita Mostre e Musei, in collaborazione con Sudest 57, e curata da Biba Giacchetti con le scenografie di Peter Bottazzi, in programma al Teatro Margherita in occasione della manifestazione Lungomare di Libri. Gli ospiti visiteranno anche gli spazi riqualificati del Museo Archeologico di Santa Scolastica: negli spazi museali, tra i reperti archeologici, postazioni video tematizzate accompagneranno i visitatori in un percorso che racconta il collezionismo attraverso la video-arte, la danza, le interviste a collezionisti e intellettuali, il cinema, la musica, il design. Inoltre potranno ammirare una speciale illuminazione artistica della Basilica di San Nicola, tra i più suggestivi elementi del patrimonio artistico pugliese. E ancora lungo il percorso previsto a Bari Vecchia saranno posizionati dei monitor in cui saranno proiettati degli showreel prodotti da Apulia Film Commission che mostrano la Bari cinematografica e la mostra 'Puglia Frame on mind', nel percorso tra il Fortino di Sant’Antonio e Santa Scolastica in esposizione sino al 31 agosto. Ma ci sarà spazio anche per la musica. Al fortino di Sant’Antonio è in programma Voices for the Planet,  concerto che schiera sul palcoscenico una selezione dei più rappresentativi e riconosciuti talenti del panorama musicale Pugliese. L'idea di Voices for the Planet è di Roberto Ottaviano, che guiderà l'ensemble composto da Carolina Bubbico, Angela Esmeralda, Serena Fortebraccio e Lisa Manosperti alle voci, Gaetano Partipilo al sax, Alberto Parmegiani e Fabrizio Savino alle chitarre, Domenico Cartago, Francesco Schepisi e Mirko Signorile al pianoforte ed alle tastiere, Giuseppe Bassi e Giorgio Vendola ai contrabbassi, Fabio Accardi e Dario Congedo alle batterie. E ancora in largo Maurogiovanni è previsto il live di Petre, progetto  musicale che nasce dall’incontro musicale fra tre talentuosi esponenti della folk-world music italiana: Federico Laganà, Luca Buccarella e Massimiliano De Marco. Il programma di accoglienza prevede infine fuochi di artificio e banchi di degustazione di prodotti tipici a cura di Coldiretti e Assessorato regionale all’Agricoltura con degustazioni di vini pugliesi.

“Siamo felici di essere ancora una volta terra del dialogo tra popoli - dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - Ci prepariamo ad accogliere i grandi del mondo impegnati nel G20 consapevoli dell’opportunità che questo evento rappresenta, desiderosi di stringere nuovi legami e di far conoscere la bellezza della nostra regione.  Abbiamo trasformato gli itinerari delle delegazioni in una galleria d’arte a cielo aperto affinché possano ammirare le atmosfere uniche dal Gargano al Salento e, incrociando lo sguardo dei pugliesi impresso nelle immagini in mostra, cogliere l’essenza profonda della nostra terra, quella autenticità e umanità che qui troveranno sempre”.

“Bari tornerà ad essere palcoscenico di grandi appuntamenti internazionali, così come ci eravamo lasciati nel 2019. Dopo mesi di chiusure e di paura ripartiamo dai grandi eventi e dalla città che pian piano si riapre al mondo - commenta il sindaco di Bari Antonio Decaro -. Abbiamo lavorato tanto negli scorsi anni per mettere a punto una macchina organizzativa che fa della nostra città una location adatta alla gestione di appuntamenti come quello del G20, così come possiamo contare su un sistema ricettivo e di accoglienza di primissimo livello, pronto ad ospitare personalità provenienti da tutte le parti del mondo. Oggi Bari è pronta ad esprimere quella vocazione all'accoglienza che da sempre è nel suo dna. L'appuntamento del G20, che ci vedrà lavorare fianco a fianco con Matera, è solo la prima tappa di una percorso di collaborazione e di promozione del territorio che intendiamo portare avanti attraverso la valorizzazione di due città e due regioni che insieme possono davvero fare la differenza per il mezzogiorno d'Italia”.

“Ospiti internazionali sono in arrivo in Puglia da ogni parte del mondo. Per accoglierli ci è sembrato naturale organizzare un programma di attività culturali che potesse offrire uno spaccato di quello che la nostra regione è in grado di esprimere – dichiara l’assessore alla Cultura, Tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa turistica della Regione Puglia Massimo Bray – Diamo quindi il benvenuto ai delegati del G20 con la bellezza del nostro patrimonio artistico, con la tradizione, con la musica dei nostri talenti riconosciuti in tutto il Mondo e con una serie di installazioni e mostre che sono sicuro lasceranno il segno”.

“Accanto al percorso culturale non poteva mancare un itinerario del gusto, con una proposta delle specialità pugliesi che sono alla base dell’identità della nostra regione – dichiara l’assessore all’Agricoltura, della Regione Puglia, Donato Pentassuglia –. Abbiamo organizzato, in collaborazione con Coldiretti Puglia, Campagna Amica e Assoenologi, degustazioni di prodotti tipici e di alcune delle  eccellenze vitivinicole a Marchio Puglia per far conoscere  la ricchezza dei nostri territori e la qualità delle nostre produzioni".

“Grazie per aver scelto Bari ,orgogliosi di ospitarvi .A tutti gli illustri protagonisti del G20 il più sincero benvenuto della Camera di Commercio di Bari e delle oltre 150mila imprese baresi – il commento del Presidente della Camera di Commercio di Bari  Alessandro Ambrosi - Cosa hanno già fatto e continuano a fare i nostri imprenditori per lo sviluppo del nostro territorio, in Puglia come in Basilicata, è oggi sotto gli occhi dei policy makers mondiali. Adesso bisogna riunire gli sforzi, le risorse e gli investimenti dei partenariati ed indirizzarli alla transizione digitale di questo capillare tessuto produttivo, affinché le nostre aziende possano partecipare da protagoniste alla crescita sostenibile e dunque a una maggiore competitività europea, che si traduca, per i territori, in competenza tecnologica e nuovi posti di lavoro. Non poteva esserci miglior auspicio per la ripartenza per il futuro del nostro territorio che questo grande evento .Ancora grazie , ancora benvenuti, qui nella nostra Puglia , terra dove nascono i ricordi , ricordi che siamo certi non vi abbandoneranno mai più”.

(foto archivio)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari pronta ad accogliere i delegati del G20 Esteri tra mostre, concerti, percorsi culturali ed enogastronomici

BariToday è in caricamento