menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporti di Puglia potenzia il parco mezzi: "Più sicurezza e attenzione al tema della sostenibilità"

Siglato l'accordo con TCR Italia che si occuperà anche della manutenzione. Il presidente di AdP Onesti: "Scelta green con l'immissione in servizio di mezzi di nuova generazione"

Nuovi mezzi per rinforzare il parco macchine di Aeroporti di Puglia, molti dei quali a propulsione elettrica o con motori endotermici di ultima generazione per garantire un maggior rispetto dell'ambiente. Adp annuncia di aver concluso, nei giorni scorsi, il contratto di Full Service Rental e di manutenzione GSE (Ground Support Equipment) con la società TCR Italia.

Gli obiettivi della nuova gestione

"Con la firma di questo accordo - è detto in una nota di AdP - Aeroporti di Puglia affronta in maniera innovativa la gestione del parco mezzi aeroportuali". Gli obiettivi: garantire il rinnovo dei mezzi più obsoleti e la disponibilità giornaliera di un prefissato numero di mezzi; ridurre la frequenza dei guasti e l’indisponibilità dei mezzi a causa di guasti e rotture grazie alla gestione più efficiente ed efficace del programma di manutenzione; tutelare maggiormente l’ambiente con il maggior utilizzo di mezzi a propulsione elettrica o con motori endotermici di ultima generazione ed infine, ma non da meno, incrementare la sicurezza di utenti ed operatori grazie all’introduzione di sistemi di controllo telematico dei mezzi e di sensori per l’avvicinamento assistito all’aeromobile in base alla nuova normativa IATA AHM913.

"Efficienza, sicurezza, scelta 'green'"

Tiziano Onesti, Presidente Aeroporti di Puglia:  “Il rinnovo del nostro parco mezzi  aeroportuali ci consente di modulare, con efficienza e con standard di sicurezza  e comfort di assoluto livello, la dotazione necessaria alle esigenze del traffico,  avendo particolare cura dei nostri passeggeri e delle compagnie aeree. Inoltre, con l’immissione in servizio di mezzi di nuova generazione, Aeroporti di Puglia si conferma quale azienda sempre attenta alle scelte “green”,  avendo a cuore i temi della sostenibilità e della responsabilità sociale d'impresa, a tutti i livelli e in ogni attività”.

Francois Peeters Direttore Generale TCR Italia: “Siamo molto onorati per essere stati selezionati da Aeroporti di Puglia per questo progetto, non solo per la sua importante dimensione, ma soprattutto perché, oltre a permetterci di dimostrare le capacità di TCR a gestire soluzioni complesse e su misura del Cliente,  ci consente di supportare Aeroporti di Puglia nello sviluppo strategico dei 4 aeroporti pugliesi, ognuno con una sua vocazione specifica, ovvero Bari e Brindisi per il traffico passeggeri, Taranto Grottaglie per l’industria aerospaziale e unico spazio-porto autorizzato in Europa, ed infine il Gino Lisa di Foggia, che con il riconoscimento del SIEG (Servizio di Interesse Economico Generale) vedrà lo sviluppo di una base logistica della Protezione Civile.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento