rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Attualità

Allarme alga tossica sulle spiagge baresi: oltre al 'Trullo' a San Giorgio, anche Molfetta è da bollino rosso

Le ultime analisi compiute dall'Arpa segnalano la pericolosa presenza dell'alga tossica, sia nella zona dell'ex lido cittadino che sulla costa di Molfetta

Il pericolo dell'alga tossica si allarga nella provincia barese: oltre alla zona dell'ex lido "Il trullo" a San Giorgio, i dati dell'ultimo monitoraggio Arpa (riferito ai primi 15 giorni di agosto) segnalano la presenza della temibile 'Ostreopsis ovata' anche sulla litoranea di Molfetta.

L'ultimo bollettino dell'Agenzia Nazionale per la Protezione dell'Ambiente che analizza i campioni di acque marine raccolte negli ultimi 15 giorni, assegna il bollino rosso alle due zone costiere. Per l'ex spiaggia barese c'è una triste conferma: già nella seconda parte dello scorso mese di luglio, infatti, si era verificata la presenza dell'alga tossica nelle acque. Negli ultimi 15 giorni, invece, i biologi hanno rilevato la presenza del pericoloso organismo unicellulare anche nel mare vicino Molfetta.

L'intossicazione da 'Ostreopsis ovata' genera, di solito, sintomi transitori come febbre alta, tosse e raffreddore. Gli effetti negativi tendono ad esaurirsi in 24 ore.     
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme alga tossica sulle spiagge baresi: oltre al 'Trullo' a San Giorgio, anche Molfetta è da bollino rosso

BariToday è in caricamento