rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

L'alga tossica non lascia il litorale di Bari: confermati valori oltre i limiti su litorale nord e sud

I dati di Arpa Puglia riguardano i prelievi effettuati il 20 agosto a Santo Spirito e San Giorgio. Confermate le raccomandazioni per evitare il contatto con la tossina sprigionata dalla fioritura

L'alga tossica resta presente sul litorale barese anche durante la seconda parte di agosto: lo confermano i dati di Arpa Puglia che ha comunicato i risultati dei prelievi effettuati lo scorso 20 agosto lungo la costa del capoluogo. Sia a Santo Spirito che nel lungomare sud, a San Giorgio, è stata riscontrata una concentrazione della fuoritura di ostropsis ovata ben oltre superiore ai limiti previsti dal Ministero della Salute. Restano valide, dunque, le raccomandazioni per evitare problemi alla salute. La tossina sprigionata, infatti, può provocare, se respirata, faringiti, congiuntiviti, dermatiti, febbre e bronchite. Consigliabile, dunque, non consumare frutti di mare provenienti da quelle aree, nonché evitare la sosta nelle zone interessate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'alga tossica non lascia il litorale di Bari: confermati valori oltre i limiti su litorale nord e sud

BariToday è in caricamento