Attualità

Bari pronta ad accogliere la 'piccola' Amal: in città la marionetta simbolo dei diritti dei bambini rifugiati

La marionetta alta tre metri e mezzo che rappresenta una bambina siriana rifugiata di 9 anni arriverà a Bari in nave dalla Grecia e sarà accolta da una serie di grandi eventi culturali, spettacoli pubblici ed eventi di comunità

Arriverà a Bari il prossimo 7 settembre la Piccola Amal, marionetta gigante che partendo da Gaziantep, al confine tra Siria e Turchia, proseguirà poi il suo viaggio di oltre ottomila chilometri verso Manchester, in Inghilterra. The Walk_Il Cammino, questo il titolo del progetto, è il più grande Festival itinerante irripetibile dedicato ai diritti dei bambini rifugiati mai realizzato che dal 27 luglio, e fino al 3 novembre, attraverserà otto Paesi: Turchia, Grecia, Italia, Francia, Svizzera, Germania, Belgio e Regno Unito. L'appuntamento è stato presentato questa mattina a Bari alla presenza,, tra gli altri, dell'assessore regionale alla Cultura, Massimo Bray, dell'assessora barese alle Culture, Ines Pierucci, e del presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Giuseppe D'Urso.

La marionetta alta tre metri e mezzo che rappresenta una bambina siriana rifugiata di 9 anni, creata dalla Handspring Puppet Company, arriverà a Bari in nave dalla Grecia e sarà accolta da una serie di grandi eventi culturali, spettacoli pubblici ed eventi di comunità

La Puglia sarà la prima terra che Amal incontrerà sulla sua strada italiana, Bari la prima città del Vecchio Continente ad accoglierla. Tre i momenti fondamentali dell'appuntamento barese: si comincerà al mattino a Torre a Mare, nello stesso luogo in cui nel 1087 i marinai baresi arrivarono con le reliquie di San Nicola e che poi si sposteranno a Bari nel pomeriggio per concludersi proprio davanti alla Basilica del Santo Patrono di Bari e protettore dei bambini.

Alle 11 Amal approderà nel vecchio continente arrivando nel piccolo porto di Torre a Mare. Qui ad aspettarla troverà una Grande Nonna, realizzata dal maestro cartapestaio Domenico Galluzzi dell’associazione Chiaro e Tondo di Putignano, insieme a bambini e famiglie, gente del luogo e rappresentanti delle comunità residenti in puglia;  Nel pomeriggio, alle 18, si sposterà a Bari dove, accompagnata dai bambini e delle bambine della città la Piccola Amal andrà alla scoperta della città di Bari, nel suo primo giorno italiano. In corso Vittorio Emanuele (all’altezza del Palazzo dell’Economato) incontrerà i rappresentanti istituzionali della città che vorranno conoscerla e farle dei doni di benvenuto: un momento simbolico di accoglienza per Amal e per tutti i bambini rifugiati.

La sera, alle 20, in piazza San Nicola, davanti alla Basilica del Santo Patrono della Città di Bari la giornata di Amal si concluderà con un momento di spettacolo che darà vita a un grande rito collettivo di accoglienza e inclusione. La nonna, portatrice di saggezza e tradizione, le darà speranza e coraggio per continuare il suo viaggio, le indicherà la strada verso nord e le darà consigli per superare gli ostacoli che potrebbe incontrare lungo il cammino  Nella giornata è previsto anche l’intervento di alcuni artisti come Erica Mou; Nabil Bey Michele Jamil Marzella e Mariangela Gualtieri con un suo testo inedito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari pronta ad accogliere la 'piccola' Amal: in città la marionetta simbolo dei diritti dei bambini rifugiati

BariToday è in caricamento