rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Bitonto

Affreschi, tele, sculture e paramenti sacri: apre il Museo diocesano di Bitonto

Domenica l'inaugurazione con visite guidate nel pomeriggio. La collezione è ospitata negli ambienti dell’ex convento dei Frati Minori Conventuali, poi sede del Seminario Vescovile

Il nuovo Museo Diocesano di Bitonto apre le porte ai visitatori. Dopo "un lungo e intenso cammino di programmazione e di progettazione, di lavori e di allestimenti", la collezione, ospitata negli ambienti dell’ex convento dei Frati Minori Conventuali, poi sede del Seminario Vescovile, sarà visitabile a partire da domenica prossima, 28 luglio. Per l'occasione, saranno effettuate visite guidate alle ore 18.30 e alle ore 19.45.
 
Il restauro e l’adeguamento funzionale dell’ex Seminario Vescovile di Bitonto, con il successivo allestimento museale, avviati a partire dal 2005, sono stati realizzati con Fondi dell’Unione Europea e della Regione Puglia e il contributo dell’agenzia interministeriale Arcus S.p.a., con l’impegno della Arcidiocesi, il coinvolgimento del Comune di Bitonto e la collaborazione delle Soprintendenze.

L’intero patrimonio artistico comprende tavole, affreschi, tele, sculture, oreficeria, paramenti sacri, mobili, materiali lapidei di periodi storici che vanno dal sec. XII al XIX. Fino al 2015 la esposizione museale era collocata nella sede di Via Vescovado 2, attigua alla Concattedrale ed al palazzo vescovile di Bitonto. La direzione del Museo è affidata a don Giuseppe Ricchiuto, che si avvale della collaborazione di un comitato scientifico e di una cooperativa per la gestione di alcuni servizi.

Per info e prenotazioni si può chiamare il 333 4927688, o scrivere una mail agli indirizzi museobitonto@arcidiocesibaribitonto.it o a coop.reartu@gmail.com.

(foto dal sito DZ Engineering)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affreschi, tele, sculture e paramenti sacri: apre il Museo diocesano di Bitonto

BariToday è in caricamento