Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Sensibilità ambientale e ospitalità nella ristorazione: presentato il progetto Acqua in Brocca di Aqp

Icona dell’iniziativa è una tipica brocca pugliese, caratterizzata da un logo ispirato alle opere liberty di Duilio Cambellotti: il segno che in quella attività di ospitalità o ristorazione si serve fresca e buona acqua di rubinetto

Valorizzare l'acqua pubblica e la sensibilità ambientale: sono alcuni degli obiettivi del progetto Acqua in Brocca di Acquedotto Pugliese che ha fatto tappa a Polignano a Mare accolto simbolicamente dalla poesia di Domenico Modugno e Pier Paolo Pasolini Icona dell’iniziativa è una tipica brocca pugliese, caratterizzata da un logo ispirato alle opere liberty di Duilio Cambellotti: il segno che nelle attività di ospitalità o ristorazione si serve acqua di rubinetto come prima scelta. A renderle riconoscibili su internet anche l’applicazione FontaninApp

Acqua in brocca, il progetto pilota di valorizzazione dell’acqua pubblica e di sensibilità ambientale, realizzato da Acquedotto Pugliese (AQP) in collaborazione con il Comune di Polignano a Mare e promosso dalla Regione Puglia tramite Pugliapromozione, che dal 2025 sarà diffuso su tutto il territorio. L’iniziativa è stata presentata nella città, tra le tre realtà simbolo del turismo pugliese, in un incontro pubblico tenutosi alla presenza degli operatori del settore. “Accogliere con l’acqua di rubinetto è una buona pratica che connoterà positivamente la città – spiega il Sindaco di Polignano a Mare, Vito Carrieri – nel suo essere sostenibile oltre che accogliente. Quell’acqua fresca e buona continuerà a dissetare chiunque giunga in questa terra in cui il mare, con le sue braccia di pietra, offre rifugio a case bianche e viuzze strette, che si arrampicano fino a raggiungere il cielo, nel perdersi d'incanto in un paesaggio senza tempo, dove la natura e l'uomo convivono in armonia. Qui grazie ad Acqua in brocca si potrà ridurre il consumo di plastica e vetro, abbattendo i costi ambientali di produzione e trasporto, consentendo anche un risparmio economico per le attività”.

Icona dell’iniziativa è una tipica brocca pugliese, caratterizzata da un logo ispirato alle opere liberty di Duilio Cambellotti: il segno che in quella attività di ospitalità o ristorazione si serve fresca e buona acqua di rubinetto. A renderle riconoscibili anche FontaninApp, l’applicazione gratuita di AQP, che si arricchisce con la mappatura e la geolocalizzazione delle strutture aderenti, in cui è disponibile e viene servita l’acqua di rubinetto come prima scelta. Una chiara connotazione di sostenibilità che soddisfa i consumatori nella loro forte richiesta al mondo HoReCa di distinguersi per pratiche sostenibili: può infatti loro consentire di stare al passo con la trasformazione in atto e di razionalizzare anche i consumi ed i costi, dato che l’acqua in bottiglia per litro può costare da 150 a 1.000 volte di più di quella da rubinetto e che l’impatto si estende alla risorsa idrica per produrre le bottiglie.

“Il progetto innovativo che unisce la valorizzazione dell'acqua pubblica alla sensibilità ambientale parte anche da qui, da Polignano a Mare, nella cornice di una comunità accogliente e di un paesaggio meraviglioso, in una città – sottolinea l’Assessore al Turismo della Regione Puglia, Gianfranco Lopane - con la sua storia e il suo legame profondo con l'acqua, che rappresenta assieme a Gallipoli e Vieste, un luogo fortemente simbolico per promuovere il progetto pilota Acqua in Brocca. Nella collaborazione con Acquedotto Pugliese e i tre Comuni presentiamo l’iniziativa che ci dà ancora una volta l’opportunità di porre al centro quell’ospitalità autentica di cui noi pugliesi siamo fieri promotori e che attrae turisti da tutto il mondo. A partire dal prossimo anno, l’obiettivo è quello di trovare ampia adesione da parte di ristoranti e strutture ricettive della Puglia affinché scelgano e propongano l'acqua di rubinetto come prima scelta. Un incoraggiamento che rivolgiamo anche ai residenti e che rappresenta un passo importante verso la riduzione del consumo di plastica e vetro per uno stile di vita e un turismo più consapevole e rispettoso dell’ambiente, in linea con i valori che desideriamo promuovere per il futuro della nostra regione”.

“L’81% dei turisti organizza la propria esperienza di viaggio tenendo conto della sostenibilità̀ ed il dato italiano – aggiunge il Direttore generale di Pugliapromozione, Luca Scandale – è ancora maggiore: la percentuale sale al 93%. La scelta riguarda anche la fase di prenotazione: il 59% del campione sceglie l’hotel, il B&B o l’albergo valutando la sostenibilità̀ delle strutture ricettive. Questi dati di una ricerca pubblicata da Booking.com che ha coinvolto 30mila persone in 32 Paesi rafforzano la scelta di andare avanti con l’attuazione di Acqua in brocca. È parte di un percorso che porterà la Puglia a distinguersi con comportamenti realmente sostenibili, come la scelta dell’acqua pubblica dell’Acquedotto Pugliese nelle strutture ricettive, oltre che sempre di più nelle case dei pugliesi da sempre attenti a questo bene scarso e prezioso. L’avvio di questa iniziativa in tre fra i luoghi con il maggior numero di turisti e, cioè, Gallipoli, Polignano a Mare e Vieste, significa sviluppare una best practice che potrà poi essere condivisa nel resto della Puglia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sensibilità ambientale e ospitalità nella ristorazione: presentato il progetto Acqua in Brocca di Aqp
BariToday è in caricamento