Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Assistenti civici contro gli assembramenti in giardini, mercati e strade, Decaro: "Non saranno sceriffi"

Il primo cittadino in collegamento con il Tg1: "Svolgeranno le attività che i volontari hanno svolto in questi mesi tenendo in piedi le nostre comunità. Il bando serve a trovarne di nuovi visto che molti sono rientrati a lavoro"

"Quello che sarà pubblicato è un bando della Protezione Civile per selezionare volontari. Quei volontari che ci hanno aiutato a consegnare la spesa o i medicinali a chi non poteva uscire di casa nella fase di emergenza, e che in questa nuova fase stanno facilitando gli accessi contingentati ai parchi e ai mercati, contando il numero di persone che entrano ed escono o alla riapertura delle spiagge potranno spiegare le regole per l'accesso". Il sindaco di Bari e presidente Anci Antonio Decaro torna sulla questione degli assistenti civici, i volontari che nelle prossime settimane vigileranno sul rispetto delle regole del distanziamento sociale per contrastare il contagio del covid-19. Previsto, in tempi stretti, un bando per reclutarne 60mila a livello nazionale.

Gli assistenti civici, ribadisce Decaro nel corso di un collegamento diretto con il Tg1, non si trasformeranno in sceriffi ma "svolgeranno le attività che i volontari hanno svolto in questi mesi tenendo in piedi le nostre comunità. Il bando serve a trovarne di nuovi, visto che, con il progressivo ritorno al lavoro, molti di coloro che si sono prestati nel primo periodo di emergenza, non hanno più la stessa disponibilità di tempo". Decaro ha inoltre sottolineato che gli assistenti civici potranno essere impiegati in attività d'informazione e monitoraggio nei giardini e nei mercati dove bisogna contare il numero di persone che entrano ed escono".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenti civici contro gli assembramenti in giardini, mercati e strade, Decaro: "Non saranno sceriffi"

BariToday è in caricamento