Botta e risposta sull'autovelox della Ss 96, il consigliere Conca: "Non pagate le multe". Per la Prefettura la postazione è regolare

Nuovo capitolo della vicenda riguardante il posto di controllo nelle vicinanze di Grumo Appula che, nelle scorse settimane, aveva elevato numerose sanzioni

Nuovi sviluppi sulla questione dell'autovelox sulla Statale 96, nelle vicinanze di Grumo Appula, nel Barese. A rilanciare il tema è il consigliere regionale pugliese del M5S, Mario Conca, che in una nota, invita i cittadini a fare ricorso contro le sanzioni subite: "Il Prefetto - spiega - ha finalmente risposto alle mie Pec, tutte le multe elevate sono da annullare, fate ricorso, non fosse altro perché il segnale posto a 600 metri è privo dello stilema raffigurate il casco nero come prescritto dalla vigente normativa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La nota della Prefettura, datata 26 luglio scorso, puntualizza la questione fornendo però un altro punto di vista, maturato dopo un incontro avvenuto anche con i rappresentanti del Comune di Grumo: "E’ stato precisato che - sostiene l'Ente governativo - la postazione è presidiata da un operatore di Polizia Municipale in uniforme e da un tecnico dell’apparecchiatura, nonché da un’auto di servizio con insegne di istituto e lampeggiante blu, preceduta, a circa 600 metri, da segnaletica verticale di avvertimento (stilema raffigurante il casco nero)". Alle parole della Prefettura, ribatte Conca: "Né il cartello stradale “Controllo elettronico della velocità”, cui si fa riferimento nella nota, consente di ridurre gradualmente la velocità, e ciò non solo perché scarsamente visibile (le dimensioni sono molto ridotte e per questo illeggibili in corsa), ma anche perché i segnali stradali e i dispositivi di segnalazione luminosi devono essere installati con adeguato anticipo rispetto al luogo ove viene effettuato il rilevamento della velocità in relazione alla velocità locale predominante, in modo da garantirne il tempestivo avvistamento". Un nuovo botta e risposta, dunque, su una vicenda che nelle scorse settimane ha fatto registrare posizioni opposte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento