menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

All'avvocato La Scala il premio internazionale 'Cartagine 2019': il riconoscimento per "l'impegno a tutela dei più deboli"

Il penalista, presidente dell'associazione Gens Nova, insignito del prestigioso premio nella sezione 'Infanzia', per aver promosso e sostenuto negli anni "fondamentali iniziative legislative in tema di violenze alle fasce deboli e in tema di persone scomparse"

Il presidente nazionale di Gens Nova, l'avvocato Antonio Maria La Scala, ha ricevuto a Roma il 'Premio culturale internazionale Cartagine 2019'. Il riconoscimento è stato assegnato a La Scala nella sezione 'Infanzia', "in virtù dei meriti acquisiti durante la sua lunga carriera".

Premiato l'impegno per i più deboli: le motivazioni

"Avvocato cassazionista e docente universitario in diritto penale della pubblica amministrazione e diritto penale commerciale, nonché presidente dell’associazione Gens Nova onlus e vice presidente nazionale dell’associazione Finanzieri d’Italia, ha improntato - si legge nelle motivazioni - la propria brillante carriera e la propria vita alla tutela dei diritti fondamentali dell’uomo, grazie alle sue elevate capacità umane e competenze professionali che vanno oltre ogni limite. In questi anni ha avuto un ruolo importante nel promuovere e sostenere fondamentali iniziative legislative in tema di violenze alle fasce deboli e in tema di persone scomparse, dimostrando oltre alle sue evidenziate capacità tecnico professionali, anche notevoli qualità morali e grande spirito di sacrificio che lo hanno portato a dedicare gran parte del suo tempo alla tutela e al sostegno giuridico e morale alle vittime di reati. Sicuramente un esempio per tanti ed uno stimolo affinchè tutti si possano impegnare di più per la tutela del prossimo. Profondendo un grandissimo e preziosissimo impegno nel processo di rafforzamento della democrazia, della cultura e della pace fra i popoli". 

La Scala: "Emozionato, per me un ulteriore stimolo"

"Sono emozionato - ha commentato La Scala - questo riconoscimento per me rappresenta il segno che il mio impegno a sostegno delle fasce più deboli della società è apprezzato e allo stesso tempo necessario. Essere qui mi fa sentire ancora di più il peso della responsabilità che saprò certamente trasformare in maggiore impegno. Ringrazio l’Accademia culturale internazionale Cartagine per l’importante riconoscimento, per me è stato un vero onore ricevere un attestato così prestigioso e li ringrazio anche per le motivazioni di questo premio: per aver cioè colto il mio impegno ad ampio raggio per le fasce deboli in generale e nel settore nell’infanzia, in particolare, anche quando erano in pochi a rivolgere la loro attenzione a queste tematiche. Essere qui è anche uno stimolo per me, perché vuol dire che il mio lavoro di tutti questi anni è stato orientato nella giusta direzione". 

A luglio 2018 l’avvocato La Scala ha ottenuto un altro importante riconoscimento nella sua terra. Il premio ReManfredi, a Manfredonia, in Puglia. Premio che è stato anche di Don Luigi Ciotti e Raffaele Cantone. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento