rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Da Santo Spirito al litorale sud, ecco i progetti per far rinascere la costa: dieci cartelli raccontano 'Bari città di mare'

Saranno posizionati nei punti interessati da interventi di riqualificazione già avviati o in programma. E Decaro annuncia l'istituzione dell'assessorato del mare: "Porterà a termine progetti avviati e sosterrà iniziative di socializzazione"


Dieci cartelli posizionati lungo la costa cittadina, da nord a sud, per raccontare, da Santo Spirito a Torre a Mare, i principali progetti di riqualificazione del litorale, avviati, in via di realizzazione o in programma. 

L'iniziativa, annunciata oggi da Palazzo di Città, "rientra tra le attività di promozione del territorio e di comunicazione istituzionale relative allo sviluppo futuro dell’intera costa". Sui cartelli saranno indicati tutti i punti che, negli ultimi cinque anni, sono stati oggetto di interesse dell’amministrazione attraverso operazioni di animazione, manutenzione, progettazione e riqualificazione.

Da Santo Spirito a Torre a Mare: ecco i progetti

Prima tappa di questo fotoracconto affidato ai cartelli di 'Bari città di Mare', il lungomare di Santo Spirito, la cui riqualificazione è "già progettata". Segue Palese "con la realizzazione dell’itinerario ciclopedonale e la sistemazione del camminamento (progettazione terminata)", per proseguire con il waterfront di San Girolamo, non ancora completamente ultimato, la riqualificazione della spiaggia di San Cataldo e la rigenerazione dell’area di costa circostante il faro, per cui è stato di recente presentato il progetto. Sul litorale della città vecchia, invece, è indicato il nuovo lungomare per cui sta per essere pubblicata la gara relativa ai lavori nel tratto compreso tra il molo Sant’Antonio e il molo San Nicola, per poi arrivare alla spiaggia di Pane e Pomodoro, che sarà collegata a Torre Quetta, che in questi ultimi anni ha conosciuto una nuova vita. Gli ultimi due punti individuati sui cartelli sono il grande progetto di trasformazione della costa sud e il lungomare di Torre a Mare, per cui a breve partiranno i lavori di riqualificazione.

Decaro: "Istituiremo assessorato del mare"

“Da qui parte il nostro racconto del mare - spiega il sindaco Antonio Decaro -. In questi anni abbiamo posto le basi per valorizzare tutta la costa, convinti che un nuovo rapporto con il mare rappresenti il futuro della città. Finalmente Bari è una città di mare, e non servono dei cartelli per rendersi conto di come i baresi stiano recuperando quel legame viscerale che in questi anni si era perso. Basta passeggiare la sera a Torre Quetta o osservare i bambini pedalare sul nuovo waterfront di San Girolamo per comprendere che questa è la strada da percorrere in futuro. Per questo abbiamo deciso di raccontare un percorso, da nord a sud, che faccia sentire tutti i quartieri affacciati sul mare parte integrante di un'unica visione, nel rispetto delle peculiarità e delle specificità di ogni territorio. A questi progetti si affiancheranno tutte le iniziative private spontanee nate in questi anni e che hanno accompagnato questo processo, dimostrando che la nostra costa rappresenta una risorsa. La sfida dei prossimi anni sarà proprio quella di portare a termine le progettazioni avviate e, contemporaneamente, di sostenere attività di animazione che favoriscano la socializzazione sul mare. A questo lavoro sarà dedicata gran parte delle attività dell’assessorato del mare che abbiamo intenzione di istituire”.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Santo Spirito al litorale sud, ecco i progetti per far rinascere la costa: dieci cartelli raccontano 'Bari città di mare'

BariToday è in caricamento