Bandiere a mezz'asta e minuto di silenzio, anche Bari si ferma per ricordare le vittime del coronavirus

L'iniziativa, lanciata dal presidente dalla provincia di Bergamo e promossa dallo stesso Decaro in qualità di presidente Anci, è stata poi ampiamente condivisa, in segno di lutto e vicinanza alle comunità più colpite dall'emergenza

In piedi con la fascia tricolore, in silenzio davanti a Palazzo di Città con le bandiere a mezz'asta. Anche Bari, con il gesto simbolico compiuto alle 12 in punto dal sindaco Decaro, oggi si è fermata in segno di lutto per le vittime del Coronavirus. Insieme al primo cittadino, il prefetto Antonella Bellomo.

L'iniziativa, inizialmente lanciata dal presidente della provincia di Bergamo (tra i territori più colpiti dall'emergenza Covid-19) Gianfranco Cafforelli, e promossa dallo stesso Decaro in qualità di presidente Anci, si è tenuta in contemporanea in tutta Italia, con un'ampia partecipazione: è stato osservato un minuto di silenzio e le bandiere sono state esposte a mezz'asta su tutti gli edifici pubblici, a cominciare dal Quirinale. Così il Paese si è idealmente stretto "in segno di lutto" e in "segno di solidarietà con tutte le comunità che stanno pagando il prezzo più alto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo voluto dedicare un minuto di silenzio e le nostre bandiere a mezz’asta al ricordo delle miglia di vittime di questa pandemia che ha colpito così duramente il nostro Paese – ha spiegato il sindaco Decaro -. Da nord a sud, i sindaci si sono stretti in un silenzio comune e in un abbraccio virtuale con i colleghi che sono in lutto insieme alle loro comunità per le tante perdite. Noi sindaci siamo allo stesso tempo i custodi delle angosce e delle preoccupazioni dei nostri concittadini, ma anche vogliamo essere portatori di un messaggio di speranza che prima o poi riusciremo a metterci alle spalle questo terribile momento della storia del nostro Paese. Voglio ringraziare tutte le istituzioni che hanno aderito a questa iniziativa promossa dall’Anci, a dimostrazione che l’Italia è unita e solidale in questo momento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Zone rosse anti movida, Decaro attacca il governo e il nuovo Dpcm: "Inaccettabile scaricare responsabilità sui sindaci"

  • Truffe alle assicurazioni e prostituzione in falsi centri massaggi: sette arresti e 27 indagati a Bari, coinvolti anche cinque avvocati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento