Domenica, 1 Agosto 2021
Attualità

Bando per le borse di studio ancora assente e mancanza del Cda Adisu: sit-in di protesta degli studenti del sindacato Link

“Adisu e Regione Puglia gli studenti vogliono chiarezza”. Un grande striscione con su scritto un messaggio diretto ai vertici dell’agenzia per il diritto allo studio e dell’ente regionale davanti alla sede di via Fortunato

“Adisu e Regione Puglia gli studenti vogliono chiarezza”. Un grande striscione con su scritto un messaggio diretto ai vertici dell’agenzia per il diritto allo studio e dell’ente regionale perché si arrivi al più presto alla pubblicazione del bando per le borse di studio e alla fissazione delle regole per accedervi. Tutto, però, dopo la nomina del consiglio di amministrazione e del presidente, posizioni tuttora vuote. Rappresentanti del sindacato studentesco LInk saranno in presidio davanti alla sede Adisu di Bari la mattina di venerdì 16 luglio.

“Attendevamo la riunione della Giunta regionale di mercoledì 14 luglio- spiega Gennaro Cifinelli - perché ci fossero novità in merito, ma nulla è stato deciso, la questione non è stata neanche discussa. Ci sono studenti, soprattutto dei primi anni, che non sanno come e quando poter eventualmente partecipare al bando. È la prima volta che ci troviamo in questa situazione, gli altri anni la prima settimana di agosto il documento era pubblicato. Abbiamo avuto un’interlocuzione costruttiva con l’assessore regionale all’Istruzione Sebastiano Leo, ma finora non ne vediamo i frutti”. Ci sono da chiarire i metodi di accesso alle borse, ad esempio. Gli studenti chiedono una deroga alla norma che prevede di considerare fuorisede chi si trova a 65 minuti di viaggio con mezzi pubblici dalle proprie residenze all’Ateneo. La Regione ha aperto alla possibilità di scendere a 60 minuti.

“Vorremmo trovare un punto di incontro – spiega ancora Cifinelli – perché riteniamo che il criterio utilizzato lo scorso anno con la distinzione tra province aveva comunque delle storture. Ci sono centri del brindisino, ad esempio, che distano 15 minuti da Lecce e centri del barese più lontani rispetto al nostro Ateneo. È fondamentale comunque prima di tutto avere garanzie sull’intera copertura finanziaria delle borse di studio. In tutto ciò non è ammissibile che il bando non sia ancora uscito e che ci sia meno di un mese per completare la domanda e per conoscere i requisiti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando per le borse di studio ancora assente e mancanza del Cda Adisu: sit-in di protesta degli studenti del sindacato Link

BariToday è in caricamento