Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Caos carte d'identità elettroniche a Bari, prenotazioni nel 2022. Di Sciascio: "Stiamo riattivando l'Elimina code"

Numerose le lamentele dei cittadini che non riescono a prenotare neanche per la fine dell'anno. All'attivo ci sono quattro sportelli. L'assessore: "Uffici demografici sotto organico di 40 unità"

“Il sistema Elimina code dovrebbe entrare in funzione nel giro di un paio di settimane, così dovremmo smaltire buona parte delle 30 mila tessere pendenti”. L’assessore comunale alla trasformazione digitale Eugenio Di Sciascio, spiega le motivazioni dei ritardi per il rinnovo o la creazione della prima carta d’identità digitale a Bari. Le prenotazioni non iniziano prima di dicembre e le lamentele dei cittadini si susseguono quotidianamente.

"A oggi - lamenta una cittadina sulla pagina social del sindaco Antonio Decaro -  sul sito del Comune le date di prenotazione presso le delegazioni mi risultano tutte bloccate e non disponibili, ho contattato l'Urp e mi è stato riferito che c'è una sola delegazione attiva e non si può prendere appuntamento fino al mese di marzo 2022. Tra poco scadrà la proroga dei documenti di identità disposta per legge".

“Come premessa – sottolinea Di Sciascio – c’è da dire che la pianta organica dell’ufficio demografico avverte la carenza di circa 40 figure. Gli sportelli attuali variano da tre a a quattro. A causa della pandemia in un anno e mezzo abbiamo accumulato ritardi per oltre 30 mila carte d’identità.  Col progetto straordinario Elmina code, che permette l’utilizzo di personale anche di altre ripartizioni comunali, fino al 31 luglio siamo riusciti a smaltire all’incirca 11 mila tessere. Ne avanzano 30 mila, che speriamo di poter smaltire entro la fine dell’anno”.

Il progetto trimestrale Elimina code è stato presentato da tempo, prima dell’estate, ha passato il vaglio dell’organismo di valutazione e ora è sotto quello della delegazione a trattante, ed è n corso l’interlocuzione tra direzione generale e i sindacati. Il nuovo sistema permetterebbe di aprire 18 sportelli, anche nei Municipi più vicini, e smaltire all’incirca 9 mila tessere al mese. “Un po’ di pazienza – aggiunge l'assessore  – e riusciremo a dare le risposte chei cittadini si aspettano, il problema comunque riguarda tutta Italia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos carte d'identità elettroniche a Bari, prenotazioni nel 2022. Di Sciascio: "Stiamo riattivando l'Elimina code"

BariToday è in caricamento