Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità Carrassi

Scuola Del Prete, il sottosegretario Sasso incontra i cittadini contrari all'ipotesi chiusura. Paola Romano: "Prima si informi"

L'esponente della Lega al ministero dell'Istruzione interviene nella vicenda dell'istituto rimasto con sole due classi e destinato a ospitare in parte uffici comunali. L'assessora alle Politiche educative: "Non chiude, si confronti con noi"

Il sottosegretario all’istruzione Rossano Sasso incontrerà oggi i cittadini sulla questione del rischio chiusura della scuola Carlo Del Prete del quartiere Carrassi di Bari ed è scontro con l’assessora comunale Paola Romano. Per salvare l’istituto si è già costituito un comitato di residenti che si oppongono all’ipotesi di trasferire su un piano dell’edifico uffici del Municipio II. A partecipare, oltre alle famiglie degli alunni della scuola elementare che ha oramai solo due classi che la dirigenza vorrebbe trasferire nel plesso della Edmondo De Amicis, ci sono attivisti di Priorità alla Scuola, La Scuola che vogliamo e Rifondazione Comunista. Gli incontri tra il Comitato e l’amministrazione, a cominciare dal sindaco Antonio Decaro non ha soddisfatto i cittadini. In questo contesto l’iniziativa di Sasso, componente del governo in quota Lega, “per attestare il proprio sostegno all’iniziativa volta a salvare la scuola - una delle più antiche di Bari - e il diritto allo studio degli studenti. All’incontro parteciperanno i consiglieri comunali della Lega e il gruppo consiliare del secondo municipio”.

Di qui la risposta dell’assessora comunale Romano che critica l’iniziativa di Sasso. "La scuola dell’infanzia e quella primaria rimangono lì dove sono – spiega - oggi e a breve incontreremo le famiglie per comprendere insieme come valorizzare gli spazi, partendo dal cortile. Il Comune vuole solo di dislocare il presidio dei servizi sociali comunali in continuità con gli uffici dell'anagrafe presenti lí da diversi anni”.

Dopo la posizione del Comune sulla questione, l’attacco all’esponente della Lega: “Queste sono informazioni utili che il sottosegretario dovrebbe avere prima di convocare un incontro politico, e noi saremmo stati felici di dargliele se solo, come si conviene tra rappresentanti istituzionali, il sottosegretario avesse avuto l'accortezza di chiederle all'istituzione comunale con cui dovrebbe dialogare. Ma visto che annuncia la sua presenza a Bari, mi permetto di approfittare per chiedere un'interlocuzione ufficiale per comprendere come avviare il nuovo anno scolastico: per tenere i plessi aperti e non avere classi così dette “pollaio”, ma più classi con un numero di alunni basso in relazione agli insegnanti e al personale Ata, che ci auguriamo – conclude - siano assegnati numerosi e il prima possibile". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola Del Prete, il sottosegretario Sasso incontra i cittadini contrari all'ipotesi chiusura. Paola Romano: "Prima si informi"

BariToday è in caricamento