rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Attualità

Tagli al personale Ata nelle scuole pugliesi, i sindacati: "Organico insufficiente anche per l'attività ordinaria, mancano 2000 lavoratori"

Manifestazione di protesta, oggi in piazza Prefettura a Bari, per contestare il mancato rinnovo delle personale impiegato, negli istituti scolastici della regione, durante gli ultimi 2 anni di gestione pandemica. Le associazioni: "Il Governo Draghi non ha riconfermato risorse necessarie"

Organico scolastico in sofferenza, una carenza di 2000 lavoratori nelle scuole pugliesi. È questa la denuncia dei sindacati Cgil, Cisl, Uil, Snals ed Fgu, riuniti oggi in piazza Prefettura, a Bari  per una manifestazione di protesta contro i tagli al personale Ata determinati dalle decisioni del Governo.  

Le associazioni dei lavoratori sottolineano la difficoltà nella conduzione delle normali attività scolastiche a causa del mancato rinnovo delle unità aggiuntive di Personale Tecnico ed Amministrativo, previste negli ultimi anni di gestione pandemica. "Il personale Ata, al pari del personale docente e dirigente - spiegano i sindacati in una nota - ha mostrato serietà, impegno, dedizione e attaccamento al lavoro e alla professione, garantendo sicurezza e salute in un contesto lavorativo in cui il virus ha un elevato potenziale di contagiosità".

I 3.146 lavoratori a tempo determinato, inseriti nell'organico Ata negli istituti pugliesi durante lo scorso anno scolastico, non hanno ottenuto la riconferma: l'Esecutivo, infatti, ha deciso di razionalizzare il personale impegnato nel supporto delle attività didattiche, riducendone drasticamente il numero.  "Per l’anno scolastico in corso - continuano i sindacati - il governo Draghi non ha inteso riconfermare le risorse necessarie alla riattivazione dell’organico aggiuntivo Covid, determinando situazioni di grave difficoltà nelle scuole pugliesi. Siamo consapevoli che il Governo non ha mai parlato di riconferma di questo organico dopo il mese di giugno 2022, ma il problema resta perché le scuole, senza questo organico aggiuntivo, non riescono più a portare avanti l'ordinaria amministrazione, non soltanto per la gestione degli spazi, ma anche per il supporto agli alunni disabili".

"L’Ufficio Scolastico Regionale ha concesso, in prima istanza, una tranche di 740 posti in deroga Ata e nelle ultime ore, ha autorizzato ulteriori 94 posti in deroga -concludono le associazioni di lavoratori - Pur apprezzando questo ulteriore sforzo della Direzione Scolastica regionale, reputiamo tale incremento assolutamente insufficiente ad accogliere le istanze territoriali provenienti dalle scuole pugliesi. Ammontano a quasi 2.000 unità le carenze di organico di personale ATA lamentate dalle scuole pugliesi, al netto di quelli già autorizzati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli al personale Ata nelle scuole pugliesi, i sindacati: "Organico insufficiente anche per l'attività ordinaria, mancano 2000 lavoratori"

BariToday è in caricamento