rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Residenti e commercianti di Bari vecchia a lezione gratuita di inglese: il progetto del Comune con Escape Campus

La scuola di piazza Umberto offrirà corsi di lingua di livello base per 50 commercianti e 50 residenti della città vecchia per accogliere turisti e visitatori. Misceo: "Un sogno si realizza"

Comprendere “What is this?” o rivolgere al momento giusto “You're welcome” a turisti in giro per la città non sarà più un problema per commercianti e ristoratori di Bari vecchia. Neanche per la signora Nunzia e le altre colleghe delle orecchiette dell’arco basso residenti nel centro storico. Perché da marzo ad aprile potranno usufruire di un’opportunità senza precedenti: corsi di inglese gratuiti offerti dalla scuola Escape campus, col supporto del Comune. Le iscrizioni risultano aperte attraverso il sito web del servizio Porta futuro. I corsi sono due: Hospitality for business (L’ospitalità come attività), destinato ai soli titolari o impiegati di attività commerciali e artigiane, e Cooking and handmade food (Cucina e cibo fatto in casa), che potrebbe magari coinvolgere le donne di Bari vecchia impegnate nel confezionare orecchiette e tutti gli altri abitanti del quartiere e che potrebbe rappresentare anche un'opportunità per le . Il primo è un corso di formazione base di livello A1 e A2, il secondo di livello A1. Si tratta di dieci appuntamenti da un’ora ciascuno, alle 14 e alle 16, destinati a un massimo di 50 persone per ogni corso. A tenere le lezioni saranno gli insegnanti madrelingua qualificati della scuola fondata dal barese Raffaele Misceo, che dopo aver fatto successo a Londra (dove ha tre sedi per i corsi di lingua inglese) e in Spagna, con sedi a Madrid e Ibiza, ha aperto nel 2019 la sua scuola innovativa nel centro della sua città, in piazza Umberto.

Una scuola che ha ottenuto diversi riconoscimenti, come quello dello Smau per le tecnologie applicate all’insegnamento, o dell’ambasciata italiana a Londra, per il programma di successo dell’impresa cresciuta in maniera esponenziale in questi anni, grazie all’intuizione del suo fondatore, che ha voluto fortemente l’apertura di una sede nella sua città. Con l’avvio del programma in collaborazione col Comune, nonostante le difficoltà, superate grazie all’innovazione e alla tecnologia nel periodo della pandemia, prova a radicarsi nel territorio, regalando un’opportunità unica nel suo genere ad alcuni dei suoi protagonisti.

La formazione sarà articolata in dieci lezioni della durata di un'ora ciascuna, a cadenza settimanale, a partire dal prossimo 7 marzo. I partecipanti potranno scegliere il giorno settimanale di frequenza dal lunedì al giovedì, fino ad esaurimento dei posti disponibili, per un totale di 100 iscritti, suddivisi tra 50 residenti e 50 operatori commerciali. Gli incontri di svolgeranno alle ore 14 del giorno scelto per tutte le settimane seguenti, fino a completare il monte ore di 20 ore formative. L'aula di formazione sarà allestita presso la sede di Bari di Escape Campus, in piazza Umberto I, 21.

“Sono partito da Bari qualche anno fa per Londra con pochi euro in tasca – racconta Misceo – fin quando non ho trovato la strada giusta, quella dell’insegnamento della scuola di inglese, diventata un storia di successo formativo e imprenditoriale. Ma il mio sogno è stato sempre quello di voler far qualcosa per la mia città, così due anni fa ho aperto la sede di piazza Umberto. Nonostante le difficoltà dovute alla pandemia Covid siamo riusciti ad andare avanti e a crescere tanto. La pandemia ha anche bloccato questo progetto che avevo da tempo. Ne ho parlato appena possibile col sindaco Antonio Decaro e col Comune e ora finalmente si realizza. Sono orgoglioso –conclude - di poter contribuire alla crescita culturale e turistica della mia amata Bari”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenti e commercianti di Bari vecchia a lezione gratuita di inglese: il progetto del Comune con Escape Campus

BariToday è in caricamento