menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sale lettura, strumenti musicali e zona bimbi: apre dopo 4 anni di attesa la Biblioteca del Municipio 2 a Carrassi

L'infinito iter dell'opera ha visto finalmente la sua conclusione stamane con l'apertura alla presenza del sindaco Antonio Decaro. Il traguardo sbloccato anche grazie al bando regionale Colibrì

La lunga,lunghissima, attesa è terminata: il Municipio II ha la sua biblioteca, in via Colella, nel quartiere Carrassi di Bari. La consegna sarebbe dovuta avvenire a settembre del 2015: sono stati necessari 4 anni per reperire risorse e completare gli interventi che hanno consentito di riqualificare gli spazi dell'ex mercato, completamente trasformati. Ora ci sono libri, scaffali, sale lettura e anche strumenti musicali, nonché spazi da condividere per genitori e bimbi. All'interno della struttura è stata trasferita la collezione presente negli spazi adiacenti alla Chiesa Russa, ceduti al patriarcato di Mosca nel 2009. Una circostanza che obbligo l'allora Circoscrizione a trovare una nuova sede anche per la Biblioteca, provvisoriamente trasferita a Mungivacca. Di lì l'individuazione della sede che occupa i locali dell'ex mercato di via Colella, i lavori e l'allestimento

Com'è la nuova biblioteca del Municipio II

L'infinito iter di un'opera il cui progetto originario prevedeva un investimento di 250mila euro, ha visto finalmente la sua conclusione stamane con l'apertura alla presenza del sindaco Antonio Decaro, degli assessori comunali all'Istruzione e alle Culture, Paola Romano e Ines Pierucci, e del presidente del Municipio II, Gianlucio Smaldone. L'inserimento del progetto nelle 11 del bando Colibrì, finanziato dalla Regione Puglia per la realizzazione di biblioteche di quartiere, ha consentito di superare gli ostacoli e completare, finalmente, la tanto attesa struttura. Una festa d'inaugurazione tra spettacoli e giochi ha consentito ai residenti della zona di 'immergersi' tra le letture: "l motivo per cui creiamo questi progetti -  ha spiegato Decaro - è perché le persone tornino a stare insieme e a vivere attivamente i luoghi pubblici. Una città policentrica con spazi di condivisione in ogni quartiere, per aiutare la nostra comunità a crescere sempre più forte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento