La Brigata Pinerolo rientra a Bari: la cerimonia nella caserma 'Briscese'

I militari di stanza nel capoluogo pugliese sono stati protagonisti di diverse missioni internazionali in Lettonia, Iraq e Afghanistan

La caserma 'Briscese' di Bari ha ospitato la cerimonia di rientro e partenza dei militari della 'Pinerolo', impegnata in numerosi teatri operativi internazionali anche per il 2019.  L’evento, che ha visto schierate le pluridecorate Bandiere di Guerra del 9° Reggimento Fanteria “BARI”, del 7° Reggimento Bersaglieri e dell’82° Reggimento Fanteria “TORINO” si è svolto alla presenza del Comandante del Comando delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano, e di numerose autorità civili, religiose e militari della Puglia. In particolare il 2018 ha visto il comando della Brigata “Pinerolo”, unica grande Unità dell’Esercito Italiano già completamente digitalizzata e dotata dell’innovativo automezzo “Freccia”, in Afghanistan dove ha guidato il Train Advise Assist Command West (TAAC-W), il Comando NATO con base a Herat. Il TAAC – West, all’interno del quale ha operato il 9° Reggimento che ha costituito la “Task Force Arena” ossia la forza di manovra, esprime un nuovo concetto operativo non più incentrato sulla funzione da combattimento ma basato essenzialmente sul supporto e sull’addestramento delle Forze Armate afghane.

Durante i sei mesi di missione i militari della “Pinerolo”, agli ordini del Generale di Brigata Francesco Bruno, hanno condotto numerose attività di addestramento, assistenza e consulenza a favore dei colleghi delle forze di sicurezza afgane ottenendo importanti risultati e riconoscimenti anche in ambito internazionale. Nello stesso anno il 7° Reggimento Bersaglieri è stato schierato nel contesto dell’operazione NATO in Lettonia denominata “Baltic Guardian”. Contestualmente l’82° Reggimento, rinforzato con una componete ad alta connotazione specialistica dell’11° Reggimento Genio Guastatori, ha guidato la Task Force "Praesidium" a Mosul in Iraq dove hanno garantito la sicurezza di una diga, infrastruttura di rilievo strategico per l’Iraq, che serve ad approvvigionare di acqua centinaia di migliaia di persone che abitano nelle regioni circostanti.

"È per me motivo di orgoglio poter ribadire - ha spiegato il sindaco Antonio Decaro durante la cerimonia - soprattutto ai più giovani che la Brigata Pinerolo, i cui contingenti tornano oggi dall’Afghanistan, dalla Lettonia e dell’Iraq, nelle sue missioni garantisce un supporto fondamentale per assicurare la sicurezza e la libertà di movimento alle popolazioni locali, attraverso progetti di cooperazione civile e militare, e si impegna nella realizzazione di opere e infrastrutture utili al miglioramento delle condizioni di vita del Paese ospitante oltre a contribuire al processo di risanamento di territori molto spesso saccheggiati e devastati dalla guerra. Ma voi della Brigata Pinerolo siete un punto di riferimento anche qui, in Italia, per i numerosi interventi a garanzia della sicurezza civile e militare e per le operazioni di protezione civile a cui non avete mai fatto mancare il vostro sostegno" ha concluso Decaro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento