rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità

Pubblicata la gara per 99 bus elettrici per il servizio di trasporto pubblico a Bari: "Almeno 185 km di autonomia tra le ricariche"

La fornitura è stata finanziata con fondi Pnrr per un importo complessivo di 59,4 milioni di euro

Il Comune di Bari ha pubblicato la gara europea per la fornitura di 99 autobus elettrici per la città di Bari, finanziata con fondi Pnrr per un importo complessivo di 59,4 milioni di euro.

I mezzi da acquistare dovranno essere di lunghezza compresa tra 11,50 e 13 metri, larghezza compresa tra 2,30 e 2,55 metri e di altezza non superiore a 4 metri. I bus dovranno poter trasportare un minimo di 70 persone, con almeno 20 posti a sedere e 1 riservato alle persone in carrozzella. L’ossatura della struttura della scocca dovrà essere realizzata in acciaio, alluminio o materiali equivalenti, saldabili e resistenti alla corrosione: le fiancate del telaio dovranno essere realizzate in sezioni modulari (pannelli) in modo da consentirne la parziale sostituzione in base alle necessità. I bus dovranno essere dotati di tre porte d’accesso a doppia anta (del tipo “scorrevole” o “rototraslante”) e, in corrispondenza della porta centrale, disporre di rampa di accesso per passeggeri su carrozzella, conforme alla normativa europea e dispiegabile entro 30 secondi dalla richiesta con ripristino entro 30 secondi dall’uso.

Trattandosi di mezzi elettrici, l’autonomia giornaliera richiesta dovrà garantire la percorrenza di minimo 185 km tra due ricariche. I veicoli, inoltre, dovranno essere dotati di un sistema Hvac integrato (medesimo impianto per il riscaldamento e il raffrescamento) con regolazione autonoma della temperatura nell’area dei passeggeri e del conducente, grazie all’aumento della temperatura fino a un massimo 16° C in inverno e alla riduzione fino a 16° C in estate. Il sistema Hvac non dovrà funzionare con il carburante ausiliario ma esclusivamente a batterie.Quanto alle dotazioni tecnologiche, tutti i sistemi dovranno essere collegati con il data center smart mobility dell’Amtab mediante un router di bordo; sui mezzi dovranno essere installati indicatori di percorso completi di centralina di gestione.

Infine, è richiesto un sistema conta-passeggeri e videosorveglianza basato su AI per poter determinare in tempo reale i flussi di ingresso e uscita e l’effettivo numero di persone presenti nell’autobus, con un grado di precisione di almeno il 99%, e monitorare la sicurezza a bordo: la tecnologia AI si avvale dell’utilizzo di sensori di ultima generazione e telecamere ad alta risoluzione. La vita utile del veicolo è fissata a un minimo di 14 anni. Le domande per partecipare alla gara dovranno essere presentate entro le 9 del 13 novembre 2023.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblicata la gara per 99 bus elettrici per il servizio di trasporto pubblico a Bari: "Almeno 185 km di autonomia tra le ricariche"

BariToday è in caricamento