Nel carcere di Turi un busto per Pertini: l'omaggio a 40 anni dall'elezione a Presidente della Repubblica

Presentata l'iniziativa che si terrà il 2 ottobre: la statua sarà posizionata accanto a quella di Gramsci nel penitenziario in cui entrambi furono reclusi in quanto antifascisti

A quarant’anni dalla elezione di Sandro Pertini a presidente della Repubblica Italiana, la Puglia gli renderà omaggio dedicandogli un busto, che sarà collocato nel carcere di Turi, a fianco a Antonio Gramsci, laddove entrambi furono reclusi in quanto antifascisti. 

L'iniziativa, che si terrà il 2 ottobre, è stata presentata questa mattina: “Non è solo memoria del passato - ha detto il presidente della Regione Michele Emiliano intervenendo all’evento – ma un gesto politico molto importante, un progetto per il futuro: l’unità delle forze della sinistra è stata decisiva per creare quella egemonia che, in alcune fasi storiche, ha indotto il popolo italiano a riconoscersi negli ideali, nei valori, nei progetti, nei programmi della sinistra italiana. Dobbiamo riprendere questo cammino con modernità e intelligenza ridando un orientamento a tutti i cittadini che in questo momento sembrano travolti da una politica che è più quotidiana cronaca mediatica che intelligente previsione del futuro”.

“Sandro Pertini – ha commentato Antonio Decaro, sindaco di Bari e della Città Metropolitana – è la figura politica che ho amato di più, perché incarna tutti i valori nei quali ho sempre creduto: la libertà, la pace, la giustizia sociale, la coerenza, il rispetto per i diritti umani, la difesa dei lavoratori, il rigore morale e civile. Pietro Nenni diceva: il socialismo è portare avanti tutti quelli che sono nati indietro e io mi ricollego idealmente e con emozione all’impegno politico e sociale del presidente degli italiani”.

Appoggio e condivisione dunque per l’iniziativa,  promossa dal Movimento Diritti Civili di Puglia, presieduto da Enzo Bonavita con l’adesione della Fondazione Giuseppe Di Vagno, presieduta da Gianvito Mastroleo, l’Associazione Murattiano di Franco Neglia, l’Associazione Socialistideuropa di Onofrio Introna, l’IPSAIC, diretto da Antonio Leuzzi, l’Istituto di Studi Storici Filippo Turati, l’Associazione Sandro Pertini di Firenze,  il Partito Socialista Regionale guidato da Donato  Pellegrino e la Federazione Area Metropolitana da Claudio Altini. Numerosi i patrocini. Quelli già  giunti:  Regione Puglia, Consiglio Regionale della Puglia,  Città Metropolitana di Bari, e  Comuni di Turi e di Stella (città natale di Pertini).

“Ci siamo costituiti in comitato – ha spiegato Enzo Bonavita –  dando vita al Comitato “Un Busto per Pertini”, presieduto da Simonetta Lorusso Lenoci, attraverso il quale stiamo lavorando alacremente per organizzare una intensa giornata in onore del presidente, grande innovatore della politica. Tra le finalità dell’evento anche quella di coinvolgere le scuole, perché i giovani possano conoscere quei valori dei quali Pertini si era fatto interprete e portavoce”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’istanza di una giornata interamente dedicata all’uomo che restituì dignità alle istituzioni, per dirla con Ruggero Puletti – ha aggiunge Simonetta Lorusso Lenoci – scaturisce da una richiesta proveniente dalla  gente comune, della quale abbiamo raccolto le istanze. Ci siamo messi al lavoro per rendere omaggio, al politico, al partigiano, al combattente, al sovversivo, al compagno. In una parola all’uomo. In un momento così travagliato della nostra vita politica ricordare una figura carismatica come Pertini può aiutarci a  ritornare a fare Politica nel senso più puro del termine”.

Questi gli eventi di massima: si comincerà alle 10, nel Carcere di Turi, dove, alla presenza delle autorità, sarà scoperto il Busto di Sandro Pertini, opera della scultrice Antonella Dibello di Putignano (Fonderia Artistica Magnifico di Modugno).
Nel pomeriggio, invece, alle 16, appuntamento al Museo Civico di Bari dove sarà inaugurata la mostra “Sandro Pertini e la Bandiera Italiana”. Alle 17 (sede in fase di definizione) seguiranno proiezioni di documentari dedicati al grande presidente e la lectio magistralis del prof. Maurizio  degl’Innocenti “Sandro Pertini, combattente per la libertà”. Il programma, molto vasto, sarà realizzato grazie al sostegno di tutti coloro che credono nel progetto (Un Busto per Pertini – Banca Prossima - IBAN: IT80G0335901600100000105276).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento